Lecco, nordafricano picchia due donne alla stazione: fermato

Fermato dagli agenti della Polfer ed interrogato, il magrebino non ha saputo spiegare le ragioni del suo gesto. Tanta paura per le due vittime: la 56enne finisce in ospedale per accertamenti

Lecco, nordafricano picchia due donne alla stazione: fermato

È stato fermato il cittadino straniero che lunedì mattina ha aggredito senza alcuna ragione due donne incontrate nel sottopassaggio della stazione ferroviaria di Lecco. Si tratta di un 30enne nordafricano, con regolare permesso di soggiorno.

Secondo quanto riferito dai quotidiani locali, l'episodio si è verificato in tarda mattinata. In preda ad un incomprensibile raptus, il soggetto ha spintonato una studentessa di 18 anni prima di colpire una donna di 56, sferrandole un pugno in pieno volto. La vittima, tramortita e rimasta a terra, è stata immediatamente soccorsa dai presenti.

Sul posto gli agenti della Polfer, allertati dai testimoni. Quando i poliziotti hanno raggiunto il luogo dell'aggressione il facinoroso si era già allontanato facendo perdere le proprie tracce, motivo per il quale sono state subito avviate le ricerche.

La 56enne, sotto choc, è stata invece accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Lecco per degli accertamenti.

La fuga dello straniero è fortunatamente durata poco. Avvalendosi della descrizione fornita dalle vittime e delle immagini estrapolate dalle telecamere di sorveglianza presenti in zona, gli agenti sono riusciti a rintracciare il 30enne.

Questi, arrestato e condotto in centrale, è stato accusato di lesioni. I provvedimenti penali presi nei suoi confronti non sono stati resi noti. Alle domande degli agenti non è stato in grado di spiegare le ragioni del suo gesto violento nei confronti delle due donne.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica