Cronache

Madre Teresa di Calcutta è santa

Oltre 100 mila persone, tra cui 13 capi di Stato e di governo, hanno assistito oggi a Roma alla cerimonia per la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta è santa

Durante la messa presieduta in piazza San Pietro, Papa Francesco ha recitato la formula di canonizzazione per santificare Madre Teresa di Calcutta (al secolo Gonxha Agnes Bojaxhiu), fondatrice della Congregazione delle Missionarie della Carità e dei Missionari della Carità. Dalla piazza è partito un lungo applauso. Oltre 100 mila persone, tra cui 13 capi di Stato e di governo, hanno assistito oggi a Roma alla cerimonia per la canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta.

Dovunque ci sia una mano tesa in cerca di aiuto, lì deve esserci la Chiesa. Papa Francesco celebra in piazza San Pietro la messa per la canonizzazione di madre Teresa di Calcutta e, raccontando la grande eredità che lascia la suora dei poveri, spiega quale deve essere la missione della Chiesa. "Dovunque ci sia una mano tesa che chiede aiuto per rimettersi in piedi, lì deve esserci la nostra presenza e la presenza della Chiesa che sostiene e dona speranza", esorta Francesco. Servire gli ultimi senza aspettarsi un grazie, dice il Papa:"La sequela di Gesù è un impegno serio e al tempo stesso gioioso; richiede radicalità e coraggio per riconoscere il Maestro divino nel più povero e mettersi al suo servizio. Per questo, i volontari che servono gli ultimi e i bisognosi per amore di Gesù non si aspettano alcun ringraziamento e nessuna gratifica, ma rinunciano a tutto questo perché hanno scoperto il vero amore". "Ognuno di noi può dire: Come il Signore mi è venuto incontro e si è chinato su di me nel momento del bisogno, così anch'io vado incontro a Lui e mi chino su quanti hanno perso la fede o vivono come se Dio non esistesse, sui giovani senza valori e ideali, sulle famiglie in crisi, sugli ammalati e i carcerati, sui profughi e immigrati, sui deboli e indifesi nel corpo e nello spirito, sui minori abbandonati a sé stessi, così come sugli anziani lasciati soli", ammonisce il Papa.

Che poi aggiunge: "Madre Teresa si è chinata sulle persone sfinite, lasciate morire ai margini delle strade, riconoscendo la dignità che Dio aveva loro dato; ha fatto sentire la sua voce ai potenti della Terra, perché riconoscessero le loro colpe dinanzi ai crimini, dinanzi ai crimini, della povertà creata

da loro stessi. La misericordia è stata per lei il sale che dava sapore a ogni sua opera, e la luce che rischiarava le tenebre di quanti non avevano più neppure lacrime per piangere la loro povertà e la loro sofferenza".

Commenti