Tempeste sull'Italia: ecco le zone più colpite

Allerta meteo al Nord con temporali e nubifragi fino a questa sera; meteo discreto al Centro, ancora piena estate al Sud e sulla Sicilia: ecco cosa ci attende

Tempeste sull'Italia: ecco le zone più colpite

Un'intensa fase di maltempo si sta abbattendo sulle nostre regioni settentrionali: Milano è sotto un temporale dalle 9 di questa mattina e si presta massima attenzione ai fiumi Seveso e Lambro che rimangono sorvegliati speciali.

Dove punta il maltempo

Come si osserva dal satellite, tutto il Nord Italia è alle prese con temporali, acquazzoni e locali criticità dovute a nubifragi e grandinate. La causa è da attribuire ad un profondo vortice atlantico che spinge sull'Italia masse d'aria più fresche ed instabili che, a contatto con il Mediterraneo, provocano gli intensi fenomeni di queste ore. Durante il pomeriggio e la sera, il grosso del maltempo si sposterà su Emilia-Romagna e Triveneto oltre a colpire gran parte della Toscana. Come dicono gli esperti, altre piogge e temporali colpiranno anche tutte le altre aree, dal Piemonte a Lombardia e Liguria con accumuli piovosi importanti.

Meteo discreto, invece, al Centro a parte un po' di nuvolosità sulle zone tirreniche, maggiori aperture su quelle adriatiche. Un altro clima, invece, al Sud e sulla Sicilia dove un'area di alta pressone di origine africana continuerà a portare bel tempo, cieli sereni e temperature pienamente estive che localmente superano i 30 gradi.

Come sarà la settimana

Il maltempo non mollerà facilmente la presa: la giornata di lunedì vedrà ancora meteo instabile con residui acquazzoni e temporali sulle estreme regioni di Nord-est e su alcune regioni centrali come su Marche, Umbria e Toscana. Varabile sul resto del Paese ma con clima sostanzialmente asciutto. Attenzione alle prime nebbie fitte in Val Padana durante la notte ed al primo mattino. Da martedì, però, nuovamente l'anticiclone sarà protagonista delle vicende meteo del nostro Paese con maggiore stabilità anche se non mancheranno temporali pomeridiani sull'arco alpino e localmente su molti tratti della medio ed alta pianura lombarda. Bel tempo sul resto d'Italia con un po' di instabilità passeggera nella giornata di giovedì e qualche acquazzone di passaggio da ovest verso est.

È prematuro stilare una previsione per il prossimo fine settimana: se volessimo fare una proiezione, sarebbe pressoché discreto su tutta Italia con temperature più basse delle attuali ma tipiche di un clima di inizio ottobre. Sarà, insomma, possibile continuare ad andare al mare o trascorrere molte ore all'aria aperta. Le perturbazioni autunnali sono ancora lontane, così come l'aria fredda, ancora ben confinata sui territori d'origine (Scandinavia ed estremo nord della Russia). Le temperature, infatti, si manterranno spesso e volentieri in media o al di sopra della prima decade di ottobre.

QUI TUTTE LE PREVISONI

Commenti