Manduria, agli arresti domiciliari esce per andare dal dentista

Arrestato, con l'accusa di evasione, un uomo di 52 anni

Manduria, agli arresti domiciliari esce per andare dal dentista

Si era allontanato dalla sua abitazione dove era sottoposto agli arresti domiciliari perché aveva un appuntamento dal dentista.
È accaduto a Manduria, un Comune in provincia di Taranto dove è stato arrestato Luciano Carpentiere, un uomo di 52 anni, censurato.
L’uomo si è allontanato da casa arbitrariamente. Si è recato prima in caserma per informare i militari di turno che stava andando presso l'ambulatorio del proprio odontoiatra in quanto aveva un appuntamento.
Quando, però, i carabinieri hanno verificato che il 52enne non godeva di alcun permesso per allontanarsi da casa, lo hanno arrestato con l'accusa di evasione.
Al termine delle formalità di rito, come disposto dal pm di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, è stato portato nel carcere di Taranto.

Un caso davvero particolare, ma non l'unico. Appena due giorni fa, infatti, a Roma un uomo di 80 anni, vedovo e ai domiciliari presso l'abitazione del figlio, è stato arrestato con l'accusa di evasione. L'uomo si è recato nella caserma dei carabinieri chiedendo di essere arrestato perché nell'abitazione dove viveva, con il figlio e la sua famiglia, la situazione stava degenerando poiché la sua presenza non era più gradita.

Commenti