Migranti, l'accusa contro l'Ong: "Il loro scopo è portarli in Italia"

La procura di Catania sequestra la nave di Open Arms. L'accusa dei pm: "I responsabili della Ong hanno agito con l'unico scopo di approdare in Italia

Come al solito, arriva il vittimismo. Ma stavolta le sorti della partita che si sta giocando nel Mediterraneo sembrano volgere le spalle alle Ong. Ieri, come noto, la procura di Catania e il pm Carmelo Zuccaro hanno disposto il sequestro preventivo della nave di Proactiva Open Arms. L'accusa è quella di associazione per delinquere finalizzata all'immigrazione clandestina.

L'Ong, infatti, avrebbe tratto in salvo i migranti nonostante si trovassero in acque libiche e nonostante le motovedette di Tripoli avessero assunto il controllo delle operazioni. A dimostrarlo, come svelato da Fausto Biloslavo sul Giornale, ci sono le email intercorse tra il Centro di coordinamento della Guardia Costiera italiana e i vertici della Marina libica (leggi qui). Ed è nel provvedimento di sequestro, come scrive il Corriere, che viene formalizzata l'accusa ipotizzata dalla procura catanese: l'Ong spagnola avrebbe fatto salire i migranti a bordo "nonostante la Guardia costiera locale avesse assunto il comando delle operazioni".

Il 15 marzo a 70 miglia dalle coste della Libia avviene lo scontro diplomatico. L'Ong, che si stava dirigendo in aiuto dei profughi, ottiene un primo via libera al salvataggio da parte dell'Ircc di Roma. Poi però i libici informano la Guardia Costiera italiana di essere al comando delle operazioni e chiedono all'Ircc di dire "ad Open arms di rimanere fuori dalla vista" dei naufraghi, i quali altrimenti si gettano in mare - rischiando di morire - piuttosto di essere presi in custodia dai militari di Tripoli. A quel punto il centro di coordinamento di Roma intima alla Ong di tornare indietro. Ma rimane inascoltata. Come raccontato dalla motovedetta libica al Giornale, "i migranti sul barcone ci gettavano contro quello che avevano ed un gruppo si è tuffato in mare perchè volevano farsi recuperare dalla Ong per andare in Italia. Non è vero che li abbiamo messi noi in pericolo. Anzi, per evitare tragedie ho dato l'ordine di ritirarci".

Con 218 migranti a bordo, nonostante le sollecitazioni dell'Imrcc italiano a consegnare i profughi a Tripoli e nonostante abbia firmato un codice che le impone di "non ostacolare la guardia costiera libica nelle acque territoriali o dove sono autorizzati a svolgere le proprie attività", l'Ong continua a navigare. Lì il medico a bordo chiede di poter sbarcare un bimbo e sua madre. Ottiene il via libera e - si legge nel provvedimento - le autorità di La Valletta "chiedono al capitano quali siano le sue intenzioni, ma lui riferisce di voler proseguire la navigazione" per arrivare in Italia.

Già, perché alla fine - come spiegato nel libro-inchiesta "Arcipelago Ong" - il vero obiettivo delle Organizzazioni è sempre quello: portare tutti gli immigrati in Italia. Questa volta però Roma risponde picche e spiega come l'Open Arms debba far richiesta di sbarco alla Spagna, il proprio Stato. Solo dopo lunghe ore di trattative dal governo arriva il via libera allo sbarco a Pozzallo. Lo scopo è evidente: permettere alla Procura di sequestrare la nave. Secondo i pm "i responsabili della Ong hanno agito con l'unico scopo di approdare in Italia benché ciò non fosse imposto dalla situazione in quanto avrebbero dovuto attenersi alle disposizioni. E invece non hanno seguito le indicazioni di andare a Malta, porto più vicino, nonostante avrebbe costituito un approdo comodo e sicuro per le vite dei migranti".

L'ipotesi, dunque, è che l'Ong spagnola guidata da Oscar Camps abbia violato il codice di condotta firmato lo scorso agosto su pressione del ministro Marco Minniti. Anche da Bruxelles arrivano segnali di critica al comportamento dell'Organizzazione non governativa. "L'Ong non ha rispettato gli ordini", ha confermato una fonte Ue all'Agi. La Commissione Europea insomma, sarebbe propensa a credere alle accuse della procura siciliana.

Dura, ovviamente, la reazione dei repnsabili di Open Arms. Che non si pentono. "E' un provvedimento preventivo, una mera ipotesi di reato, ma siamo ingiustamente accusati di associazione criminale e di incoraggiare l'immigrazione clandestina disobbedendo ai libici ai quali non abbiamo voluto consegnare donne e bambini - rivendica Oscar Camps - Proteggere la vita umana in mare dovrebbe essere la priorità assoluta di ogni corpo civile o militare che si rispetti, chiamato guardia costiera, soccorso marittimo o Marina. Questo è anche definito dal diritto del mare". Per Camps salvare persone in mare "al fine di riportarle con la forza in un Paese non sicuro, come è la Libia, equivale a riconsegnarle a una situazione infernale, rischiosa e a forte tensione; è in contrasto con lo status dei rifugiati delle Nazioni Unite".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

beowulfagate

Lun, 19/03/2018 - 14:11

Nooo,ma davvero? La procura di Catania è composta da fenomeni.Se non ce lo avessero detto loro,chi lo avrebbe mai capito?

amicomuffo

Lun, 19/03/2018 - 14:11

se invece di accusarli di associazione a delinquere....si rispondesse con qualche cannonata,magari per rendere le loro navi non più utilizzabili ( tanto i soldi li sborsa Soros!) forse si otterrebbe l'effetto sperato. Se ne colpisce uno per educare tutti!

Ritratto di pudmar56

pudmar56

Lun, 19/03/2018 - 14:15

E allora perchè non le avete fatte sbarcare a Malta oppure non le avete portate nel vostro Paese, cioè in Spagna? "Quale situazione infernale, rischiosa e a forte tensione" poteva prospettarsi in uno di questi due Paesi?

Ritratto di Svevus

Svevus

Lun, 19/03/2018 - 14:29

Le navi ONG vanno affondate !

ally

Lun, 19/03/2018 - 14:30

Io non sono un marittimo quindi posso anche sbagliarmi, a me sembra che la legge del mare dice che quando si prendono a bordo delle persone bisogna portarle nello stato di cui la nava fa parte, in questo caso in Spagna, in quanto la nave rappresenta lo stato spagnolo. Così come per chi nasce su un aereo, il luogo di nascita si riferisce allo stato che si sta sorvolando.

manfredog

Lun, 19/03/2018 - 14:36

..ma perché in Italia, poverini..!!..qui è pieno di fascisti, xenofobi e razzisti..non glielo hanno detto..!?..poverini..che fine che faranno qui da noi.. mg.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/03/2018 - 14:52

Allora, su 216 clandestini, 31 donne di cui due pregne e 28 "bambini",il resto tutti ben piantati cioè 157 masculi che scappavano dalla "guera" e non potevano essere dati ailibici..ahhh,open arms guardate in alto ,ci sono asini che volano,forse vostri cumpari sinistroidi e comunistardi!

seccatissimo

Lun, 19/03/2018 - 14:56

Una cannonata secca al di sotto della linea di galleggiamento e la nave di questa maledetta ong ora si troverebbe dove era giusto stesse, in fondo al mare !

Ritratto di paolo r

paolo r

Lun, 19/03/2018 - 15:10

Fermare l'immigrazione africana sopratutto Nigeriana è assolutamente una priorità. L'immigrazione deve essere controllata e bloccata dall' l'Africa. Quanto avviene in Libia è grave ed i responsabili Italiani della caduta del regime Libico andrebbero giudicati per alto tradimento, insieme a coloro che non hanno bloccato l'immigrazione e favorito le ONG.

Mechwarrior

Lun, 19/03/2018 - 16:21

scommetto che se togliessero i fondi per l'immigrazione (usati per il magna magna) li lascerebbero tutti (stai e ong) morire in mare

Rotohorsy

Lun, 19/03/2018 - 16:36

Ormai sono tutti d'accordo a che l'Italia sia il campo-profughi d'Europa. Per questo Bruxelles è anche disposta a sganciare qualche mancia in più sulla flessibilità di bilancio. Il bello (brutto) è che ai nostri governanti fa pure piacere.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 19/03/2018 - 16:37

stiamo scoprendo l'acqua calda. tagliare immediatamente tutti i fondi per "l'accoglienza" di queste spazzature umane

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Lun, 19/03/2018 - 16:53

Se un lavandino spande, o si ripara o si sostituisce in toto. È contro ogni logica regolare il flusso di una perdita! Se così avviene è perché business is business. Se lo scopo è fare del bene, è sufficiente avviare programmi educativi nei paesi di origine, mirati a studi specialistici che favoriscano la crescita della propria economia e intellighenzia, sotto il protettorato dei Caschi Blu, e chi desidera entrare in Europa, richiedere regolare visto nelle ambasciate. Se una persona sa solo cacciare gazzelle, in Europa cosa ci viene a fare? Credo che la vita valga più di un cellulare e del settimanale money pocket, basta pazientemente insegnarlo, perché così continuando, le ONG foraggiano le proprie tasche a costo di fare del Mediterraneo un ossario e dell'Europa un ring.

audace

Lun, 19/03/2018 - 17:03

A questo punto, i 200, e più, clandestini prelevati, vanno spediti in Spagna, a spese dei contribuenti spagnoli.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 19/03/2018 - 18:01

Però, io un po' di colpa la vedo anche da parte dei libici. Se i fatti, come si dice nell'articolo, si sono svolti nelle acque territoriali libiche, le motovedette avrebbero potuto attendere che tutti i "migranti" fossero a bordo della nave della ONG (in modo da evitare il rischio per la vita di chi si sarebbe gettato in mare), e poi costringere la nave a seguirle in un porto libico. Come? Esattamente come fanno (sia loro che i tunisini) con i pescherecci italiani che intercettano e sequestrano!

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Lun, 19/03/2018 - 18:29

pudmar56-ti rispondo io ex marittimo.La legge internazionale del mare è sempre valida.I clandestini avrebbero dovuto sbarcare in Spagna,a nave ONG batte bandiera spagnola, o in uno stato che si prenda la briga di accettarli(non lo fa nessuno poichè sono solo guai)ed in primis Malta.Purtroppo un certo governo Renzi,per raccattare soldi,ha firmato un documento in cui l'Italia si impegna ad accogliere cani e porci.Diciamo che se l'intento era di mettere sotto seguestro la nave ONG un sacrificio di 250 clandestini potrebbe essere giustificato ma...ma...vedrai che fra qualche giorno tutto ritornerà come solito.

Ritratto di Trinky

Trinky

Lun, 19/03/2018 - 18:54

Adesso arriveranno i noti PDioti a dire che non è vero che dovevano sbarcarli dai libici........

zenazone

Lun, 19/03/2018 - 19:06

Esclusivo, guardate come vengono accolti a bordo: https://mobile.twitter.com/IAmJamesTheBond/status/975035630555226112/video/1

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Lun, 19/03/2018 - 19:12

ally NO SI PORTANO ALLA TERRA PIù VICINA . LA SPAGNA è PIù LONTANA DELLA ITALIA.SE FOSSE STATA AMERICANA LI PORTAVANO IN AMERICA?

Ritratto di I1-SWL527

I1-SWL527

Lun, 19/03/2018 - 19:16

INUTILE SCRIVIATE DEVE SI DEVE E DEVONO , TUTTA LA EUROPA LE PORTA IN ITALIA PERCHè SANNO CHE RAZZA DI NAZIONE è è IL PD CHE VEDE DEVE E DEVE MA NON FA, VOI NON CONTATE UN CAXXO.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 19/03/2018 - 19:33

Sarà sempre don George il mafioso ungherese a spingere in questa faccenda?

colomparo

Lun, 19/03/2018 - 19:50

Certe Ong vengono gestite da veri criminali, per loro le leggi non esistono, ognimodo il fine giustifica tutti i mezzi!!

DRAGONI

Lun, 19/03/2018 - 20:12

protestare con energia con il governo spagnolo..ma come ministro degli esteri ------disgraziatamente abbiamo: Angelino Alfano!!NON E'ROBA PER LUI.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 19/03/2018 - 21:05

Anche per questa volta vi e` andata DI LUSSO. In futuro spero non sara` piu` cosi`, e, ad un vostro tentativo di non ottemperanza ad un ORDINE di Marina Militare, voi e le vostre "buone intenzioni" sarete spediti a far compagnia ai pesci sul fondo del mare.

killkoms

Lun, 19/03/2018 - 22:15

avanti c'è posto!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 20/03/2018 - 06:27

Che le ONG facessero traffico,lo avevamo capito,ma chi glie lo permetteva? se non qualche nostro governante? creando i campi d'accoglienza, quanti intrallazzi hanno fatto e stanno facendo? e ce ancora qualcuno che crede e vota quel partito.VERGOGNA TUTTA ITALIANA

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Mar, 20/03/2018 - 09:34

Open arms: comodo aprire le braccia per raccogliere il gatto morto (sinonimo di oggetto sgradevole, mica un augurio) e poi scaricarlo in casa altrui....

timoty martin

Mar, 20/03/2018 - 09:41

Vorrei sapere CHI li ha pagati x portare gli immigrati nel nostro Paese?!