Cronache

È morta Isabelle, prima donna sottoposta al trapianto del viso

La donna francese ha subito il trapianto del viso nel 2005. È stata il primo caso nel mondo, ma le cure anti rigetto l'hanno uccisa dopo una lunga malattia

È morta Isabelle, prima donna sottoposta al trapianto del viso

È morta Isabelle Dinoire, la donna francese di 49 anni che nel 2005 fu la prima persona al mondo a essere operata per un trapianto del viso. Il decesso è avvenuto il 22 aprile scorso, dopo una lunga malattia, ad Amiens (nel nord della Francia), ma se ne è avuta notizia soltanto oggi in quanto l'ospedale aveva deciso di non diffondere l'informazione per preservare l'intimità della famiglia.

L'episodio che le ha cambiato la vita è avvenuto nel maggio del 2005. La donna tentò il suicidio in casa in un momento di depressione, assumendo una dose eccessiva di sonniferi. Il suo cane, un labrador, nel disperato tentativo di svegliarla, le rosicchiò il volto, causandole delle lesioni alla bocca, al naso e al mento, tali che i medici non optarono per una ricostruzione semplice del volto ma le proposero un innovativo trapianto di faccia. Pochi mesi dopo viene sottoposta a un'operazione unica nel suo genere. L'intervento viene eseguito dall'equipe diretta dal professor Bernard Devauchelle. L'operazione dura 15 ore e non riesce perfettamente, dato che uno dei suoi occhi resta leggermente cadente. Ma è comunque un successo: mai prima di allora era stato portato a termine un trapianto di viso.

A distanza di 11 anni dall'operazione, le cure che Isabelle Dinoire doveva seguire per evitare il rigetto post trapianto le hanno provocato la comparsa di un cancro che l'hanno portata alla morte. Lo scorso inverno la donna aveva subito un nuovo episodio di rigetto della zona trapiantata e aveva perso parte dell'uso delle labbra.

Commenti