Napoli, scontri tra polizia e black bloc

Momenti di tensione a Napoli per il comizio di Matteo Salvini alla Mostra d'Oltremare: scontri tra le forze dell'ordine e i black bloc

Napoli, scontri tra polizia e black bloc

Momenti di tensione a Napoli per il comizio di Matteo Salvini alla Mostra d'Oltremare. Carica della polizia contro i manifestanti lungo via Giulio Cesare a Napoli. Cellulari, camionette della polizia e agenti a passo di corsa contro oltre un centinaio di manifestanti e con il volto coperto che hanno ingaggiato un fitto lancio di oggetti e fumogeni contro le forze dell’ordine. Lo scontro è molto violento e prosegue lungo via Giulio Cesare per diversi metri. Gran parte del corteo pacifico è disperso. In strade solo i facinorosi. Una camionetta dei carabinieri, che si era fermata, è stata assaltata da un gruppo di manifestanti con mazze. L’area è irrespirabile per l’alto numero di lacrimogeni sparati dalle forze dell’ordine.

In azione ancora un idrante. La situazione si è calmata, ma permane una forte tensione. Via Giulio Cesare è un tappeto di cocci di bottiglie infrante, cassonetti dei rifiuti divelti e immondizia data alle fiamme. Piena di pozzanghere d’acque laddove sono intervenuti gli idranti. Abbattuta anche una transenna che delimitava dei lavori in corso per la riqualificazione dei marciapiedi. Una lunga fila di camionette di polizia e carabinieri con i lampeggianti accesi aiuta il cordone di forze dell’ordine ad allontanare sempre più verso la galleria i facinorosi. Un elicottero sorvola la zona. Fumogeni bruciano ancora a bordo della strada, mentre i vigili del fuoco sono impegnati a spegnere i piccoli roghi creati dai manifestanti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti