Nardò, nascondeva la cocaina sullo scaldabagno della nonna: arrestato

L'uomo, un 33enne pregiudicato del posto, è stato fermato alla guida di una bmw. Il suo stato di agitazione ha insospettito gli agenti che hanno perquisito l'abitazione dell'anziana donna

È stato arrestato dalla polizia giudiziaria Fernando De Mitri, un 33enne di Nardò, un Comune in provincia di Lecce, per detenzione ai fini di spaccio di droga. L'operazione rientra in un'attività di controllo da parte della polizia giudiziaria mirata al contrasto del commercio e del consumo di sostanze stupefacenti. Gli agenti hanno sottoposto a controllo un’autovettua BMW X3 guidata dal 33enne, noto pregiudicato del posto, che poco prima era stata notata sfrecciare ad alta velocità sul viale che conduce alla zona 167 di Nardò.

L'uomo si è da subito mostrato in forte stato di agitazione agli occhi degli agenti che hanno deciso, così, di perquisire l’abitazione della nonna da cui il giovane era stato più volte notato uscire e rientrare.
Il 33enne, nell'abitazione dell'anziana donna, aveva nascosto sopra lo scaldino del bagno, un pacchetto di sigarette con all’interno quindici dosi di cocaina pronte per essere spacciate e ulteriori tre involucri più consistenti contenenti la stessa sostanza ancora da dividere per peso complessivo di circa 30 grammi.
Per questo motivo l’uomo è stato arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio e condotto agli arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.