Orrore in Pakistan, va in ospedale per mal di denti. Medici la stuprano e uccidono

La donna ha trovato la figlia morta su una barella sul retro dell'ospedale così ha deciso di chiamare la polizia

Orrore in Pakistan, va in ospedale per mal di denti. Medici la stuprano e uccidono

Stuprata e poi uccisa mentre si trovava in ospedale. La storia choc ha avuto luogo in Pakistan, al Sindh Government Hospital di Korangi, nel distretto di Karachi. La vittima è una ragazza che da qualche giorno soffriva di un forta mal di denti e, proprio per questo, quel giorno si era recata in ospedale. Da quell'edificio, però, la giovane non è mai uscita viva. La mamma non l'ha vista rientrare a casa e, in un primo momento, ha semplicemente pensato che l'avessero trattenuta per qualche cura. Quando si è recata in ospedale, però, ha scoperto il corpo di sua figlia morta, abbandonata su una barella nel retro dell'ospedale.

Com'è possibile morire per un mal di denti? Insomma, la donna non se l'è bevuta e ha subito chiamato la polizia. I medici hanno cercato di fare passare il decesso per un caso di malsanità, ma qualcosa nel loro racconto non ha convinto le forze dell'ordine. Non era vero, infatti, che ad uccidere la ragazza sarebbe stata una reazione allergica a un antibiotico. Come svelato dall'autopsia, la giovane è stata brutalmente stuprata da più uomini e poi uccisa.

A compiere il gesto choc, naturalmente, sono stati alcuni infermieri e medici che si trovavano di turno in quelle ore.

Ora alcuni paramedici, infermieri e medici sono indagati e finiranno a processo in Pakistan per violenza sessuale e omicidio.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica