Paura per il ghiacciaio: lo scivolamento accelera fino a un metro al giorno

Il ghiacciao del Planpicieux, sul Monte Bianco, scende a valle sempre più velocemente. Per il momento, però, non si registrano crolli significativi

Paura per il ghiacciaio: lo scivolamento accelera fino a un metro al giorno

Il ghiacciaio Planpicieux, in Val Ferreti, sul Monte Bianco accelera lo scivolamento. Secondo gli ultimi dati, registrati dai due sistemi di monitoraggio usati sulla montagana, che comprendono rada e metodi fotografici, la parte più avanzata del ghiacciaio mostra "una nuova accelerazione, raggiungendo valori massimi di velocità di 100 cm/giorno".

Lo scorso 24 settembre, il sindaco di Courmayeur aveva lanciato l'allarme, disponendo la chiusura della strada che porta in Val Ferret, località nella quale si trova il Planpicieux e l'evacuazione di alcune abitazioni. Una grossa massa di ghiaccio, dal volume di 250mila metri cubi, è infatti in bilico sul versante della montagna e rischia di cadere. Non si sa né quando cadrà, né quanto sarà grande il pezzo di ghiacciaio che si staccherà. Qualche crollo, in realtà si è già verificato, ma si tratta di piccoli distaccamenti innocui.

Ora, però, il ghiacciao torna a fare paura, dato che l'avanzamento della parte A (la più a valle) sta avvenendo sempre più veloce, raggiungendo valori di anche un metro al giorno. Il movimento dei settori più arretrati, invece, risulta costante rispetto ai giorni scorsi, nonostante il calo di temperature registrato. "Relativamente ai crolli- spiegano gli esperti- non si segnalano volumi significativi".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti