Il Pd contro Giannini: "Ora mandiamolo via"

"Il licenziamento di Azzalini? L’ho trovato esagerato. In Rai si vedono cose ben peggiori - dice il deputato al quotidiano online -, come quello che è successo ieri sera a Ballarò. Il conduttore Massimo Giannini ha affermato che sul caso Boschi-Banca Etruria c’è un rapporto incestuoso"

"In Rai chi è controlla? Per il countdown anticipato a Capodanno ha dovuto accorgersene la rete Internet e solo dopo l’azienda. Tutti noi paghiamo una marea di dirigenti, ma chi è che controlla? Non può essere responsabile uno solo, ci sono un’infinità di dirigenti sopra il tetto dei 240 mila euro. Dovrebbero denunciare loro, dovrebbero dire ci scusiamo. Invece, ogni volta se ne accorgono i cittadini". Lo dice il deputato dem, Michele Anzaldi. "Il licenziamento di Azzalini? L’ho trovato esagerato. In Rai si vedono cose ben peggiori - dice il deputato al quotidiano online -, come quello che è successo ieri sera a Ballarò. Il conduttore Massimo Giannini ha affermato che sul caso Boschi-Banca Etruria c’è un rapporto incestuoso". È un’affermazione vergognosa, che avrà risvolti giuridici pesanti. Mi auguro che Boschi lo quereli". Secondo Anzaldi "qualcuno ora deve rispondere: Giannini stesso, ma anche Maggioni, Verdelli e Vianello. Qualcuno mi spieghi perchè i super dirigenti Rai che guadagnano quattro volte più del premier non intervengono".

L’intervistatore gli chiede quindi se sia il caso di licenziare Giannini. "Hanno mandato a casa Azzalini per molto meno - replica Anzaldi -. C’è stato un cambio di rotta, ora si vada fino in fondo. Serve la stessa determinazione. Ballarò non è più una trasmissione di qualità e anche gli ascolti lo dimostrano. Prendiamo la trasmissione di ieri: il servizio pubblico dovrebbe tranquillizzare chi ha perso i propri risparmi, non fomentare». Ad una domanda sull’avvio di una offensiva di Renzi per prendersi Raitre, Anzaldi replica: "Visti i risultati di ascolto, farebbe bene".

Ad Anzaldi risponde il Comitato di redazione della trasmissione Ballarò che esprime "indignazione per l’ennesimo attacco intimidatorio del deputato del Partito democratico Michele Anzaldi e di alcuni suoi compagni di partito al talk di Rai 3. Ancora una volta - sottolinea il Cdr - si trovano argomenti pretestuosi per delegittimare la trasmissione e il conduttore Massimo Giannini. Si tratta dell’ennesimo episodio avvenuto anche in questa stagione: di volta in volta l’occasione riguarda un tema sgradito che interferisce con le strategie governative o l’intervista a un rappresentante dell’opposizione o a un esponente non allineato della società civile. È un palese e grave attacco alla libertà di informazione sancita dalla Costituzione, della quale tutte le istituzioni repubblicane, a cominciare dal Parlamento, dovrebbero essere garanti. Ci aspettiamo quindi che le autorità istituzionali e il sindacato dei giornalisti facciano sentire le loro voci contro questo metodo che ricorda i tempi più bui per il giornalismo e la nostra storia nazionale".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

st.it

Gio, 28/01/2016 - 10:06

Se perfino a militanti di specchiata fedeltà viene il voltastomaco , figuriamoci quale possa essere lo stato d'animo di chi fosse anche semplice spettatore .E' evidente che i metodi cari al bolscevismo siano ancora alla moda . Non basta cambiare nome al partito per rifarsi una verginità. I vecchi DC confluiti il quell'accozzaglia di comunisti adesso fanno pena : pur di mantenere la poltrona accettano volentieri di tapparsi il naso e turarsi le orecchie , senza proferir parola.

apostata

Gio, 28/01/2016 - 10:29

Si, effettivamente questo giannini dovrebbe essere allontanato, non apparire più sotto nessuna veste, sotto nessuna bandiera, per il bene suo, delle televisioni, del pubblico. Non si comprende la molla della sua ascesa, quale benevolenza possa aver intercesso prodigiosamente. Solo un giornaletto come repubblica ha potuto esaltarlo come è stato esaltato e portarlo alla vicedirezione. Lui, di suo, è infido, moscio, privo di attributi, di capacità di espressione e di sintesi, di credibilità, di presenza. Difficile trovargli un mestiere, nuove destinazioni. Potrebbe forse provare a tornare sotto l’ala protettrice, sottoporsi a prova da badante addetto ai pannoloni del fondatore.

Emiliotoscana

Gio, 28/01/2016 - 10:35

Caro Giannini sei un compagno,assunto dai nuovi comunisti in rai e non puoi sparare cose non vere. Se loro dicono che la Boschi&family non c'entra sul caso Etruria ti devi adeguare. Se vuoi essere libero devi andare da Silvio a Mediaset.

corto lirazza

Gio, 28/01/2016 - 10:45

ma come si permette? subito a casa!

giovauriem

Gio, 28/01/2016 - 11:20

ma come ! vogliono mandare via il soldato ryan(giannini) figlio del generale mac benedettY ? il pd non ha più "rispetto" per nessuno ,neanche della piastrina n°1 .

mifra77

Gio, 28/01/2016 - 11:37

Ma si mandatelo a casa e toglietegli la penna ed anche la parola....; lui non esita a farlo con chi la pensa diversamente da lui. Vorrei però che lui sappia che, per la prima volta, condivido quanto ha detto.

Ritratto di MelPas

MelPas

Gio, 28/01/2016 - 11:37

Quando un fedelissimo del PD dice la verità, quei ladri chiedono il licenziamento. La Boschi è ancora al governo, che vergogna la salvata il pluri inquisito Verdini. Altro che innocente, siete tutti colpevoli. Cosa fa la magistratura nei confronti di Verdini ?? assolto perché il fatto non sussiste ?? MelPas.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 28/01/2016 - 12:11

come stanno attenti alle parole, non aspettano altro.

Libero1

Gio, 28/01/2016 - 14:26

Che lo spavaldo arrogante kompagnuccio conduttore ormai stia sulle .....al burattino e la cricca PiDiota non si scopre oggi.Ma che poi la cricca PiDiota capitanata dal burattino di rognano voglia mettere la museruola a un kompagnuccio DOC solo per aver detto la verita' che malgrado il padre della boschi fosse stato preso con le zampette sul lardo, la figlia se avesse un po' di pudore si dovrebbe dimettere.

Antonio43

Gio, 28/01/2016 - 14:38

Povero Giannini, doveva essere un fedelissimo e adesso si ritrova messo alla gogna per aver detto chiaramente quello che è accaduto ad Arezzo. Questo Anzaldi chi c...o è che lo vuole fuori dalla tv? Si sentono proprio dei padroni, comunistazzi di pupù!

jeanlage

Gio, 28/01/2016 - 14:51

Berlusconi: l'editto bulgaro. Il PD: l'editto becero. Hanno mandato sicuramente qualcuno in Turchia a prendere lezioni di libertà di stampa e di informazione.

Lucky52

Gio, 28/01/2016 - 16:30

Questo dimostra per l'ennesima volta l'arroganza dei dem al governo; nascondono le verità, manovrano le notizie avendo quasi tutti i giornali al loro soldo, chi non la racconta come vogliono loro ed il nuovo duce fiorentino va allontanato e possibilmente mandato al confino. Per fortuna poi danno dei fascisti ai leghisti: da che pulpito dittatoriale la predica. Stanno rovinando l'Italia senza che alcuno possa bloccarli.

pacche

Gio, 28/01/2016 - 17:07

Anzaldi, sempre pronto ad intervenire se in Rai criticano il bugiardo di Rignano, magari era uno di quelli che grondavano indignazione per il pensionamento di Enzo Biagi al tempo del Cav.in quella che veniva chiamata tv bulgara. Smemorato e azzerbinato.(per convenienza).

Fjr

Gio, 28/01/2016 - 17:58

@st.it, parlando degli ex DC, non posso che pensare al trattamento riservato a Aldo Moro, inutile stupirsi

Anonimo (non verificato)

hectorre

Gio, 28/01/2016 - 20:06

ricordatevi cari sinistri.....dopo aver eliminato i nemici......ci siete voi!!!!.....questo è il comunsmo,puro e candido come quello cubano.....tra poco troveremo le staue di mr bean nelle piazze e i bambini che canteranno in suo onore...opsss...questo è già successo!!!!!!!

mifra77

Gio, 28/01/2016 - 20:16

Certo che la Rai è cosa loro! ed allora il canone diventa un'ennesima truffa renziota.

Gasparesesto

Mer, 03/02/2016 - 11:34

E' d'obbligo far notare che i Pesci in Faccia il PD se li tira da solo ! Pensando che codesti politici sarebbero le New Entry che compongono l'attuale Esecutivo messo su dalla Giovane Marmotta di Rignano sull'Arno !