"Scusa perché stai ridendo...?" Minniti umilia in tv Gad Lerner

Si è acceso lo scontro tra Marco Minniti e Gad Lerner sulla questione migranti: i due si sono arenati su questioni di tre anni fa senza mai attualizzare

"Scusa perché stai ridendo...?" Minniti umilia in tv Gad Lerner

Si è acceso lo scontro tra Marco Minniti e Gad Lerner durante l'ultima puntata di Piazzapulita, il programma di Corrado Formigli in onda su La7. L'ex ministro degli Interni in forza Pd si è duramente confrontato con una delle penne di punta de Il Fatto Quotidiano sul tema dell'immigrazione. I toni sono stati aspri fin da subito, i nervi tesi non hanno permesso un confronto pacifico, che è più volte scaduto, andando oltre il punto della questione, senza mai centrare il nocciolo, ossia l'attuale situazione dei migranti, evitata da Gad Lerner e sulla quale Minniti ha provato a tornare in più di un'occasione.

Tutto ha inizio quando Marco Minniti afferma che durante il governo Gentiloni (2016-2018) sono state previste misure per favorire l'arrivo in Italia dei migranti in stato di bisogno. "Abbiamo cominciato a fare i corridoi umanitari", ha ricordato l'ex ministro dell'Interno, prontamente interrotto da Gad Lerner, che non ha ritenuto veritiera l'affermazione di Marco Minniti. Non è stato tanto il contenuto dell'affermazione, quando il modo con il quale il giornalista è intervenuto nel suo discorso a fare inalberare l'ex ministro dell'Interno: "Perché ride su un tema così serio? Perché è così sciocco da non capire che abbiamo fatto i primi corridoi umanitari della storia dalla Libia fino all'Europa? L'abbiamo fatto con la Cei, se lei non se lo ricordo io la scuso, ma non le consento di sorridere su queste cose".

Gad Lerner non ci sta e passa al contrattacco: "Lei non è il ministro dei corridoi umanitari, gli italiani se lo ricordano, lei è il ministro della guerra alle Ong". Le voci sono alte e toni sono veementi tra i due uomini, è soprattutto Lerner ad attaccare, non accettando la versione di Minniti sulle attribuzioni di merito per la gestione della questione migratoria. "Il Mediterraneo è stato abbandonato del tutto. Non c'è stata una sostituzione di Mare Nostrum con un pattugliamento da parte delle marine europee o italiane", ha accusato il giornalista, respingendo in toto la precedente affermazione dell'ex ministro dell'Interno. Sulla ribattuta di Gad Lerner, Marco Minniti ha cercato di attualizzare il discorso: "La prego, arriviamo ai nostri giorni. Sono passati 6 anni, ne sono successe di cose". Sulla reticenza a parlare di quanto accade oggi da parte di Lerner, Minniti alla fine sbotta: "Lei parla sempre di 3 anni fa, lei, per ragioni di compatibilità politica non vuole arrivare a oggi...".

Commenti

Grazie per il tuo commento