Cronache

Pure il cardinal Bassetti con le sardine: "Vanno ascoltati"

Il cardinal Gualtiero Bassetti, dopo aver presentato un libro, ha voluto dire la sua su tutta l'attualità. Frasi al miele dirette alle "sardine"

Pure il cardinal Bassetti con le sardine: "Vanno ascoltati"

Il cardinal Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, ha deciso di aggiungere il suo nome all'elenco degli ecclesiastici che simpatizzano per le "sardine".

Il vertice dei vescovi non è il primo a far parte di coloro che, all'interno della Chiesa cattolica, si sono espressi in maniera positiva sul movimentismo giovanile anti-Salvini, ma certo la sua voce ha un peso specifico di rilievo. L'arcivescovo di Perugia, nella giornata odierna, è stato peraltro ricevuto in udienza da Papa Francesco. Ma le frasi di oggi hanno seguito la presentazione di un'opera libraria.

Le dichiarazioni dell'alto prelato che sono state riportate dall'Adnkronos toccano diverse sfere tematiche, ma il giudizio sulle "sardine" - come anticipato - è abbastanza favorevole e sembra destinato quindi a far discutere. Bassetti ha infatti specificato come quei giovani, che ieri hanno manifestato nella capitale, vadano ascoltati e come ciò che di "buono" risiede all'interno della loro piattaforma programmatica vada tenuto in considerazione. Più o meno negli stessi termini, del resto, si era espresso in questi giorni il segretario di Stato Pietro Parolin. Ormai, quello ecclesiastico, è quasi un coro unanime. Le "sardine" possono esultare: le "benedizioni" provenienti dai sacri palazzi si moltiplicano.

Dopo quello di mons. Nunzio Galantino, arriva anche il placet del presidente della Cei. Monsignor Galantino non è più il segretario della Conferenza episcopale. Bassetti è rimasto presidente. E tra di loro, adesso, sembra esserci una certa sintonia. Per le "sardine", poi, non si tratta più di cavalcare le stesse battaglie dei "preti di strada": i vescovi italiani che si dicono interessati dal "sardinismo" aumentano di numero. Ma il cardinal Bassetti ha voluto dire la sua pure su quello che sta accadendo attorno alla Popolare di Bari.

Il porporato italiano sulla banca barese ha dichiarato che "le responsabilità ci sono", invitando l'esecutivo a mettere in moto quei meccanismi in grado di tutelare "il bene comune". Buona parte della attualità, dunque, è stata analizzata dal consacrato italiano, che si è espresso anche su Liliana Segre, affermando che la senatrice ha "qualcosa da dire all'umanità". Il cardinal Gualtiero Bassetti concorda con chi ritiene che la senatrice Liliana Segre debba essere insignita del Nobel per la Pace.

Vale la pena sottolineare, infine, come in relazione alle "sardine" Bassetti abbia anche citato una necessaria "prudente attenzione". Quasi come se il vertice dei vescovi volesse verificare nel tempo la bontà di certe istanze: "Noi non dobbiamo essere controllori dei loro sogni e, se sono sogni buoni, diremo saremo con voi", ha specificato il massimo vertice dei vescovi.

Commenti