Ragazza brasiliana uccisa: confessa l'amante

Claudio Grigoletto, il 32enne pilota di Brescia in cella con l’accusa di aver ucciso la brasiliana Marilia Rodrigues Martins, ha ammesso il delitto

Ragazza brasiliana uccisa: confessa l'amante

Claudio Grigoletto, in carcere per l’omicidio di Marilia Rodrigues Silva Martins, la 29enne brasiliana uccisa nella sede dell’ufficio della Alpi Aviation do Brasil a Gambara (Brescia), "ha ammesso di aver commesso il delitto, ma ha dato una ricostruzione diversa che non ci soddisfa". Lo ha reso noto il pm titolare dell’inchiesta, Ambrogio Cassiani, all’uscita del carcere di Brescia Canton Mombello, dove per circa 3 ore ha parlato con l'uomo. Da quanto si è appreso è stato lo stesso Grigoletto a chiedere di poter parlare con il magistrato. Nell’interrogatorio di convalida del fermo Grigoletto aveva rilasciato solo dichiarazioni spontanee. Intanto dagli accertamenti del Ris è emerso che la macchia di sangue trovata sul tappetino dell’auto di Grigoletto contiene sia dna dell’uomo sia quello della vittima.

La versione di Grigoletto

Nel suo interrogatorio il pilota di Brescia avrebbe raccontato di aver avuto una colluttazione con Marilia e che questa avrebbe battuto la testa a terra cadendo. Avrebbe poi spiegato i segni sul collo della ragazza con il fatto che la brasiliana aveva avuto delle convulsioni e lui intendeva frenarle.