Rai, il caso "Unomattina". Il Pd ora attacca Salvini: ​"Conduce suo biografo"

Ancora tensioni in Rai per il debutto alla conduzione di Uno Mattina Estate di Roberto Poletti ex direttore di Radio Padania

Rai, il caso "Unomattina". Il Pd ora attacca Salvini: ​"Conduce suo biografo"

Scoppia un nuovo caso in Rai. Questa volta al centro delle polemiche finisce UnoMattina. Il programma infatti sarà condotto da Roberto Poletti, ex direttore di Radio Padania e biografo di Matteo Salvini. Il nuovo conduttore dovrebbe debuttare al timone di Uno Mattina Estate. E il suo ruolo ha immediatamente scatenato le proteste del Pd che con Michele Anzaldi, segretario di Vigilanza Rai, va all'attacco: "Nel silenzio del presidente della Camera Fico, del vicepresidente della commissione di Vigilanza Primo Di Nicola, dei senatori M5s Alberto Airola e Gianluigi Paragone, la Rai avrebbe proceduto ad assumere il biografo di Salvini ed ex direttore di Radio Padania, Roberto Poletti, per consegnargli la conduzione di un contenitore di informazione come 'Uno Mattina', trasformata in 'Uno Salvini' a spese di tutti i contribuenti".

Poi, sempre Anzaldi, rincara la dose: "Un'assunzione che rientra - prosegue Anzaldi - in una imbarazzante infornata di esterni, tra autori e conduttori, che vengono assunti per condurre e gestire le principali trasmissioni estive di Rai1. Come fa la Corte dei Conti, che ha un proprio rappresentante che partecipa alle riunioni del Cda Rai, a non intervenire? Come fa la magistratura contabile a non dire nulla?". Insomma dopo le scintille sul caso Fazio e sul caso Lerner, si apre un nuovo fronte di battaglia in viale Mazzini...

Commenti