Roma, si barrica in casa e lancia molotov contro polizia: ferito un agente

Si tratta di un romano di 33 anni, con precedenti penali. Ora è accusato di tentato omicidio

Roma, si barrica in casa e lancia molotov contro polizia: ferito un agente

Un romano di 33 anni, con svariati precedenti penali, si è prima barricato in casa e poi ha lanciato addirittura quattro molotov contro gli agenti di polizia intervenuti, ferendo anche un agente.

L’uomo è stato dunque arrestato con pesanti accuse: tentato omicidio e detenzione di armi da guerra. Inoltre, i poliziotti lo hanno denunciato anche per la coltivazione illegale di diverse piantine di marijuana.

L'agguato a base di molotov

Ma veniamo ai fatti. Il 33enne si era barricato all’interno della sua abitazione, cacciando fuori i genitori. Il tutto armato di ascia e tanica di benzina. Dopo aver rifiutato diverse volte di aprire la porte alle forze dell’ordine, l’uomo ha sì aperto il cancello agli uomini in divisa, ma solo per far loro un’imboscata. Infatti, il violento ha lanciato verso di loro ben quattro molotov: le bottiglie incendiarie hanno provocato importanti esplosioni e le fiamme propagate hanno colpito, ustionandolo, il braccio di un agente.

L’aggressore ha poi provato la fuga, ma il suo tentativo è stato vano: è stato bloccato sul lucernario del tetto e messo in manette. In occasione della perquisizione domestica i poliziotti hanno trovato anche un fucile da caccia subacquea con fiocine di metallo e altre bottiglie di vetro con liquido infiammabile all’interno.

Commenti