Salento: invasione in mare, vermi o sanguisughe

Dalle parti di Lendinuso (una delle località più gettonate del turismo salentino) da due giorni i bagnanti hanno riscontrato la presenza di sanguisughe nei pressi della foce del canale Infocaciucci

Salento: invasione in mare, vermi o sanguisughe

Allarme sanguisughe in una spiaggia del Salento. Come racconta il Corriere del mezzogiorno, dalle parti di Lendinuso (una delle località più gettonate del turismo salentino) da due giorni i bagnanti hanno riscontrato la presenza di sanguisughe nei pressi della foce del canale Infocaciucci. Per porre sotto controllo la situazione è intervenuta la polizia municipale. Insieme all'Arpa, i vigili hanno eseguito alcune analisi nell'acqua riscontrando la presenza di diversi batteri. Inoltre la Capitaneria di porto di Brindisi ha confermato la presenza delle sanguisughe proprio nella zona vicina alla spiaggia. L'amministrazione comunale ha imemdiatamente sospeso la balneazione.

Dopo ulteriori analisi e altri rilievi batteriologici, nelle ultime ore a quanto pare i livelli sono tornati alla normalità. Inoltre l'Arpa avrebbe rilevato che gli animali scambiati dai bagnanti per sanguisughe sarebbero in realtà altre specie del tutto innocue per i bagnanti. Certo non molto gradevoli da avere addosso quando si fa il bagno. Intanto il divieto di balneazione a Lendinuso è stato revocato.

Commenti