Tensione per Salvini a Pisa: antagonisti contro la polizia

Ancora una volta gli agenti nel mirino. I centri sociali si sono scontrati con gli agenti: obiettivo la piazza del leader leghista

Tensione per Salvini a Pisa: antagonisti contro la polizia

Ancora cariche contro le forze dell'ordine a Pisa. Protagonisti sempre i centri sociali e i movimenti della galassia "antifascista". La città toscana è entrata nel mirino degli antagonisti per la presenza in città per un comizio, in vista del voto del prossimo 4 marzo, di Matteo Salvini. Durante la manifestazione, il corteo ha tentato di raggiungere la piazza dove si stava svolgendo il comizio del leader della Lega. E durante la marcia alcuni manifestanti hanno attaccato le forze dell'ordine a colpi di bastone dando vita a numerosi tafferugli. Di fatto ci sono stati diversi momenti di tensione tra la polizia e gli antagonisti. Calci e pugni contro gli agenti che si sono difesi. Si sono registrati alcuni feriti e almeno sei giovani sarebbero stati fermati.

In diverse fasi della manifestazione ci sono state delle cariche contro la polizia. Gli agenti hanno respinto gli assalti provando a frenare il corteo che voleva sfondare il cordone di sicurezza. Dopo alcuni tafferugli però la situazione è tornata alla normalità.

Ma di fatto si tratta dell'ennesimo episodio con attacchi alle forze dell'ordine degli ultimi giorni. Episodio che sottolinea il clima teso in questa campagna elettorale che negli ultimi tempi sta diventando sempre più aspro e conflittuale.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica