Terrore a Napoli: immigrato nudo minaccia passanti col coltello

Un immigrato si è spogliato in strada ed ha iniziato a minacciare i passanti con un coltello. I carabinieri, non senza difficoltà, hanno fermato l’uomo

Terrore a Napoli: immigrato nudo minaccia passanti col coltello

Paura ieri sera a via Milano, strada situata nel cuore del quartiere Vasto a Napoli. Un giovane immigrato, per diversi minuti, ha tenuto sotto scacco l'importante arteria viaria situata a pochi passi dalla Stazione centrale.

Secondo la testimonianza dei residenti della zona, lo straniero prima ha iniziato ad urlare come un invasato, poi si è tolto la maglietta ed ha estratto i genitali ed, infine, ha tirato fuori da una tasca dei pantaloni un coltellino e lo ha puntato minacciosamente contro un passante.

Sono stati proprio alcuni cittadini che vivono nei pressi della strada ad allertare i carabinieri in merito alla situazione pericolosa. I militari dell'Arma, giunti prontamente sul posto, non senza difficoltà sono riusciti a bloccare l'esagitato, un immigrato del Gambia, e lo hanno arrestato con le accuse di possesso di oggetti atti a offendere e denunciato per atti osceni.

Al momento sono ignoti i motivi che hanno spinto l'uomo a compiere quei folli gesti, creando panico tra la popolazione, anche se molti testimoni riferiscono che lo straniero era in un chiaro stato di alterazione psico- fisica, provocata probabilmente da un abuso di alcol o di droghe.

L'episodio, che fortunatamente non ha causato gravi conseguenze, si inserisce in un quadro di profondo degrado del territorio più volte denunciato dai residente.

Negli scorsi giorni, inoltre, la tensione tra cittadini e Comune di Napoli è salita ancor di più a causa della decisione da parte di palazzo san Giacomo di istituire proprio a ridosso del Vasto, in una struttura sottratta alla camorra a vico VI Duchesca, un centro di accoglienza per migranti.

Una decisione, questa, che ha trovato l'opposizione praticamente di tutti, a cominciare proprio dal presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella che ha definito il piano della autorità come irresponsabile e sbagliato.

Commenti