Totti, Trapattoni contro Blasi: "Le mogli facciano le mogli"

Le parole di Ilary Blasi nella sua intervista alla Gazzetta dello Sport hanno sollevato non poche polemiche dentro e fuori Trigoria

Le parole di Ilary Blasi nella sua intervista alla Gazzetta dello Sport hanno sollevato non poche polemiche dentro e fuori Trigoria. L'affondo ai danni di Spalletti definito "piccolo uomo" per il trattamento riservato a Francesco Totti hanno spaccato il mondo del pallone di casa nostra. Uno dei pareri più pungenti che hanno ulteriormente surriscaldato l'ambiente è quello di Giovanni Trapattoni: "Le mogli facciano le mogli. Ripeto, ho sempre detto ai calciatori che le mogli devono fare le mogli e non interferire nelle questioni di campo. È chiaro che devono essere al fianco del marito e sostenerlo ma se si mettono a parlare delle questioni di campo diventa poi un caos". E ancora: ""Io ci sono già passato attraverso casi simili, daBaggio a Pirlo. Conosco le necessità che un tecnico ha verso il gruppo. È un mestiere delicato, credo che Spalletti abbia voluto portare avanti un progetto per il futuro e sia stato giusto che gli abbia detto rimani, ma puoi essere utilizzato a seconda dei momenti. Per il resto credo che solo il ragazzo sappia come sono andate le cose. Ma a questo punto credo che si saranno ampiamente chiariti". Infine una considerazione: "Bisogna fare i conti con l'amplificazione di certe cose che c'è a Roma - ha concluso Trapattoni -. Sono stato in tantissime piazze, ho allenato anche all'estero, ma Roma è Roma. Gli echi di certi fatti o parole sono maggiori".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

BiBi39

Mar, 27/09/2016 - 01:44

Totti ora tu intervieni a gamba tesa nelle questioni di lavoro di Illary, fatti sentire coi registi costumisti produttori e operatori.