Tragedia in montagna. Muore escursionista di 44 anni

La donna è precipitata in un canalone sul monte Legnano. Inutili i soccorsi che ne hanno solo potuto constatare la morte

Un’altra tragedia in montagna, in Valvarrone. Questa volta a perdere la vita è stata un’escursionista di 44 anni impegnata in una scalata sul monte Legnano, la cima più alta della provincia di Lecco, 2,609 metri di altezza, situata nella zona nord. L’allarme è scattato verso le 13,15. Immediata la partenza dell’unità di pronta mobilitazione del Soccorso alpino della XIX delegazione lariana. Si è alzato in volo anche l’elisoccorso dell’ospedale Sant’Anna di Como. Una volta giunti sul luogo della tragedia, tra l’altro un punto particolarmente difficile da raggiungere, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

A chiedere aiuto sarebbe stato un secondo escursionista impegnato nell’impresa insieme alla 44enne. Si tratterebbe di un uomo di circa 60 anni. La donna avrebbe lasciato la vettura nella località Roccoli Orla per poi proseguire a piedi. La tragedia sarebbe avvenuta a 2,100 metri, poco distante dal rifugio “Cà de legn”. Secondo una prima ricostruzione l’escursionista sarebbe scivolata in un canalone a causa del ghiaccio presente. I carabinieri stanno comunque facendo i rilevamenti del caso per cercare di capire cosa sia avvenuto esattamente. L’uomo che ha dato l’allarme è stato soccorso e riportato a valle. I soccorritori sono poi tornati sul luogo dell’incidente per poter iniziare le pratiche di recupero della salma.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.