Valanga a Livigno: giovane si salva grazie allo zaino galleggiante

Il 27enne di Tirano stava sciando fuoripista con il suo snowboard: travolto dalla slavina, l’attrezzatura di cui era dotato gli ha permesso di galleggiare nella neve e di chiamare i soccorsi.

Valanga a Livigno: giovane si salva grazie allo zaino galleggiante

Ieri alle 12.15 è stato travolto dalla valanga che si è generata sul Monte della Neve a Livigno, in Alta Valtellina, a 2200 metri di quota. Ma il ventisettenne residente a Tirano, in provincia di Sondrio, che proprio in quel momento stava facendo snowboard fuoripista si è salvato. Grazie all’attrezzatura di cui era dotato.

A darne notizia è il quotidiano La Provincia di Sondrio.

La giornata di sport avrebbe potuto avere un epilogo diverso per il giovane: per fortuna quest’ultimo aveva con sé uno “zaino galleggiante”, uno strumento che gli ha permesso appunto di galleggiare nella neve e di chiedere aiuto direttamente ai carabinieri sciatori in servizio di sicurezza nella Ski area.

A seguito dell’allarme si è alzato in volo un elicottero del 118 che ha presto raggiunto lo snowboarder che peraltro si trovava in una zona impervia, i soccorritori l’hanno estratto quasi del tutto illeso dal cumulo di neve che lo aveva ricoperto fino al bacino.

Il ragazzo è stato quindi trasportato all’ospedale Morelli di Sondalo non perché in serie condizioni, ma per via di alcuni traumi agli arti inferiori.

Ora è ricoverato in osservazione, ma non è grave. I carabinieri della Compagnia di Tirano stanno indagando sulle cause della slavina, per capire se sia stata spontanea o se viceversa a darle il via sia stato proprio il ventisettenne mentre con la sua tavola andava fuori pista. Quest’ultimo rischia comunque una sanzione.

Commenti