Voi abortisti che piangete i ladri, lasciateci la libertà di difesa

La sinistra si erige a difesa della "sacralità" della vita dei rapinatori, ma giustifica e incoraggia le interruzioni di gravidanza

Negli ultimi giorni si sono sentiti esponenti del Pd dire in diretta tv che "anche i ladri vanno tutelati". Si è visto il premier Matteo Renzi chiudere un portone in faccia a Francesco Sicignano, ammonendo tutti a non definirlo "eroe".

Ma soprattutto, hanno risuonato come un tuono le parole del pensionato di Vaprio D'Adda, il quale - rivolgendosi a "quel branco di idioti che stanno giù a Roma" - ha definito "uno stupro psicologico, a me, mia moglie, mio nipote" ciò che gli è capitato.

E quando i benpensanti della sinistra si erigono in difesa dell'eccesso colposo di legittima difesa, come se fossero i predicatori del valore della sacralità della vita di ogni essere umano, non si può non rabbrividire. Perché tornano alla mente i 100mila aborti legali l'anno, difesi e incoraggiati da una cultura capace di uccidere un essere innocente sin dal grembo della madre e così impegnata alacramente a difendere quella di ladri e malviventi.

Se un principio è valido, lo sia sempre. Non solo quando è comodo. Non solo quando l'indifeso non può parlare e lo si nasconde sotto il velo ipocrita della differenza tra feto e bambino. Anche la vita di un ladro deve essere tutelata, ha fatto capire Kahlid Choauki. Vero, verissimo. Lo crediamo anche noi. Ma bisogna considerare anche il diritto di ognuno a difendersi, a proteggere i propri cari. "Non è necessario per la salvezza dell'anima - recita il catechismo della Chiesa cattolica - che uno rinunzi alla legittima difesa per evitare l'uccisione altrui: poiché un uomo è tenuto più a provvedere alla propria vita che a quella altrui".

Francesco Sicignano ha ammesso di essere "rammaricato di quello che è successo, perché effettivamente è sempre un ragazzo di 22 anni" e vivrà con il ricordo di ciò che ha fatto. Così come accadrebbe a tutti noi se fossimo costretti ad uccidere un aggressore. Comprendiamo la sacralità della vita, e la rispettiamo. Difendiamo quella dei nascituri che non hanno alcuna colpa. E quella di ogni persona: ma se un ladro entra in casa, ci minaccia o ci sentiamo minacciati, crediamo sia giusto ucciderlo. Per difesa. La sinistra, invece, si strappa i capelli per i malviventi morti e fa il tifo per la "libera scelta delle madri di abortire".

Benissimo, rimanete nell'ipocrisia ma fateci il piacere: lasciateci almeno la libertà di difenderci.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 23/10/2015 - 10:13

Triste lo spettacolo offerto da coloro che vogliono carcerare colui che di notte, in casa sua, ha preferito sparare piuttosto che scoprire chi avesse davanti e come fosse armato. Eppure una lettura dell’art. 52, comma 2, del CP, dovrebbe guidare i giudizi di chi pontifica dall’alto, che magari va in giro scortato dallo stato. Un fatto è che la Procura locale non ha arrestato, per ora, il “pericoloso sparatore”, colui che vuole difendersi da solo ignorando lo Stato, quello “stato” che non c’era e non c’è mai: voglio sperare che il malcapitato non sia trascinato in tribunale o quanto meno che i giudici siano più realisti, più vicini ai fatti ed alla gente, più che alla norma equivoca e mal scritta.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Ven, 23/10/2015 - 10:47

Sinistra: cancro sociale.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 23/10/2015 - 11:03

Triste lo spettacolo di certi sedicenti cattolici, come 02121940, che ritengono di potersi sostituire al Padreterno e di decidere di poter dare la morte a chi si trova su un una scala fuori di casa, senza nemmeno sapere se si tratta di un malintenzionato o meno. Veramente tutto molto cristiano!

epc

Ven, 23/10/2015 - 11:55

Ma è evidente. I feti non votano, semmai voteranno fra diciotto anni (una eternità, sul piano politico), quindi non votano PD. Invece ladri, delinquenti, zin***i vari votano PD, quindi vanno tutelati.....

Ritratto di sailor61

sailor61

Ven, 23/10/2015 - 12:12

se sei all'interno di una proprietà private e nessuno ti ha aperto la porta, NON CI DEVI STARE A PRESCINDERE. Fa male ai cosiddetti cattolici adulti e più in genere ai sinistri parlare di aborto perchè pur essendo sempre omicidio, è un omicidio meno omicidio dello sparare ad un ladro. Questo fa il paio con il fatto che I soliti soggetti cattolici adulti e sinistri elogino il Papa facendo a fette le sue frasi e spuntando ciò che gli piace ma non accettano che lo stesso Papa non accetti l'aborto. Non si può essere garantisti, cattolici, democratici a commando: O LO SI E' SEMPRE OPPURE SI E' DEI VIGLIACCHI INFAMI

amedeov

Ven, 23/10/2015 - 12:14

Certo che il puffo fiorentino non ne ha di questi problemi,lui si fa proteggere da 21 auto di scorta

puponzolo

Ven, 23/10/2015 - 12:49

Sono contro l'aborto, ma qui voi utilizzate l'aborto per la vostra tesi e basta, non c'è nessuna difesa della vita. Anzi, usate una morte per giustificarne un'altra. Chi ha un'arma deve prima di tutto saperla usare; avere buona mira; non spaventarsi ma conservare il sangue freddo così da sparare prima in aria o, al massimo, alle gambe, a meno che non si trovi dinanzi a un'altra arma. Se no è omicidio e basta.

Valvo Vittorio

Ven, 23/10/2015 - 12:53

La Magistratura applica le leggi fatte dal Parlamento, così recita la Carta Costituzionale! Pertanto occorre modificare la norma. Sono stucchevoli i promotori di entrambi le parti. La norma sull'aborto c'è già e lascia ai cittadini la facoltà di decidere. Pertanto occorre fare opera di proselitismo ai nostri parlamentari. Gli estremismi sono da persone incivili, la comunità europea dovrebbe varare una norma valida per tutti i paesi aggregati.

Antonio43

Ven, 23/10/2015 - 14:14

Liberopensiero77, che sia stato in cucina o sulle scale, cosa ci stava a fare quello dentro una casa non sua a quell'ora di notte? Era già stato espulso dal nostro paese perchè non era un santo, ci è tornato insieme ad altri dediti al furto, possibile che non avessero messo in conto che forse poteva andar male qualche volta? Una volta? E' sicuro che non era lì per portare dei saluti e visto che lo sparatore aveva già avuto certe esperienze, già derubato altre volte, stavolta si è premunito. Il Padreterno c'entra poco in queste cose, anzi mi pare che raccomandasse, al sesto mi pare, non rubare. Vuoi vedere che quello era anche seguace di Allah? Cosa contempla eventualmente quella religione per i ladri?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 23/10/2015 - 15:13

@Antonio43, certo il furto è un reato, ma anche l'omicidio lo è, ed entrambi sono peccati mortali. Visto il tenore dell'articolo, che parla di principi cristiani, salvezza dell'anima e catechismo della Chiesa, mi sono permesso di tirare in ballo anche il Padreterno. Anche la Chiesa ammette la legittima difesa, però ci devono essere gli estremi, altrimenti diventa un eccesso colposo, o addirittura un omicidio volontario. Le faccio osservare che, quando Sicignano ha agito contro l'albanese, non sapeva nulla della sua storia personale, né della sua nazionalità, né dei precedenti per furto, né della sua espulsione dall'Italia. Che pure avesse saputo, il pensionato non è un magistrato per decidere le pene da applicarsi, nessuno può fare giustizia sommaria. Quello che sapeva il pensionato è che il ragazzo stava (forse) tentando un furto. Un po’ poco per sparargli in petto, no?

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Ven, 23/10/2015 - 17:22

Sappiamo da sempre che la sinistra è campionessa di ipocrisie. Ha però tantissimo potere che gli viene conferito con il voto dagli italiani. Quindi, cari "italiani" la prossima volta, oltre che indignarvi, date il voto a chi vi difende e non a chi vi accusa!

fisis

Ven, 23/10/2015 - 18:03

Vorre una legge come quella americana che difende i cittadini, non i delinquenti.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 23/10/2015 - 18:15

Vero è che la fotografia spesso inganna. Però quella qui inserita esprime drammaticamente lo “status” del presidente

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 23/10/2015 - 19:01

@liberopensiero77- Ho appena fatto rientro dopo aver Recuperato" la mia nipotina di 8 anni e mentre ritornavo mi è venuta in mente la mail che ho mandato frettolosamente, dovendo uscire urgentemente, su ordine di mia moglie. Ho scritto nella mail precedente "saputello", ma volevo intendere "colui che sa tutto", scherzosamente, avendolo dovuto constatare di persona in occasione dei nostri recenti incontri. So che lei è persona intelligente e non se la sarebbe presa, ma comunque non c'era alcun intento offensivo. Cordialmente.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 23/10/2015 - 19:09

@fisis, la legge italiana sulla legittima difesa (che fra l'altro è stata fatta da PDL e Lega) non difende i delinquenti, evita solo che ci siano degli abusi. Con la legge americana che a lei piace tanto, unita a una enorme diffusione di armi (che molti leghisti vorrebbero introdurre anche in Italia), il tasso di omicidi è molto più alto, in rapporto di 1:10, e sono soprattutto i cittadini che si difendono dai criminali a perdere la vita. Veda un po' Lei dov'è meglio stare ...

Antonio43

Ven, 23/10/2015 - 19:28

Liberopensiero77, Sicignano non ha pensato di agire come un esecutore di una sentenza, ma come difensore della sua famiglia e dei suoi beni. Purtroppo ne aveva avuto esperienza di simili situazioni e il ragazzo albanese alla fine ha pagato per tutti. L'accaduto non rende felice nessuno, fa parte di questa epoca così confusa che mette a dura prova i sentimenti di ciascuno di noi. Sta di fatto che molti di questi stranieri considerano il nostro paese come una terra di nessuno e questo non va bene. Sarei curioso di sapere come è la situazione nel resto dell'Europa per quanto riguarda furti, rapine, borseggi e gli autori.

FRANGIUS

Ven, 23/10/2015 - 19:49

SACRE PAROLE.STI COMUNISTI CHE HANNO APPROVATO LA LEGGE SULL'ABORTO,TOGLIENDO LA VITA A CREATURE INNOCENTI,ORA VORREBBERO SALVARE I DELINQUENTI CHE SENZA ALCUN RITEGNO AMMAZZANO E STUPRANO.CERTO E' COMPRENSIBILE:I DELINQUENTI PROTEGGONO I LORO SIMILI ED IN QUELL'AULA PIENA DI LADRI E'NORMALE PROTEGGERSI A VICENDA.PROVATE A TOGLIERE LA SCORTA A QUESTI FARABUTTI E VEDRETE CHE CAMBIANO IDEA...LAZZARONI !

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 23/10/2015 - 20:15

La sinistra segue un unico principio (im)morale: è bene ciò che, in un determinato momento, giova al suo potere e alle proprie tasche. Sono quelli che ritenevano giusto processare, oggi, chi ieri aveva ottemperato alle direttive del «Pertito» padre e padrone. Senza gli ABORTI a spese del sistema SANITARIO nazionale (l’orribile contraddizione dei due termini non è colpa mia), come potrebbero parlare di «risorse» importando «fattrici» e «stalloni» (MI SCUSINO LE PERSONE COINVOLTE: IL TERMINE «RISORSE», NON IO, LI QUALIFICA COSÌ) da oltremare? Ciò che giustamente e razionalmente, prima che in termini di fede, dice il catechismo, fa giustizia del bla, bla sul porgere l’altra: con «l’altra guancia» il Signore non intende la guancia degli altri.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 24/10/2015 - 05:51

ineccepibile! Rimango sconcertato dalla doppiezza spudorata della Sinistra e di più dal fatto che ancora così tanti italiani si facciano irretire dalla Sinistra. Non ho dubbio che questo sia il volto del Male che concupisce anima e cervello di gente comune che non si rende conto dello stato delle cose e equivoca sul concetto di Moralità. Come possono tanti concittadini non rendesi conto che la Sinistra è l' Anticristo e andare a messa la domenica e sorridere compiaciuti ai moniti del Papa che queste cose le dice e pensa da sempre? Se la vita va difesa sempre e comunque come ci si può nascondere dietro una doppia morale farisaica che difende assassini e stupratori mentre esclude la difesa della vita di chi non si può difendere perché nessuno se ne fa carico? 100mila aborti sono il male peggiore di cui nessuno può far finta di non essere autore o connivente di chi lo compie!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Sab, 24/10/2015 - 06:08

liberopensiero@ certamente uccidere è male! Ma lo è anche uccidere per non essere ucciso, stuprato derubato....anche per quanti sono congiunti e persone care per chi li difende? Forse -ma non ne sono sicuro!- per gli insegnamenti della Chiesa , lo è! Ma anche un obiettore di coscienza deve farsi carico della difesa propria vita e di quella dei propri cari. Qui non si tratta di andare in guerra per uccidere innocenti e inermi e nemmeno di "offrire l' altra guancia" perché a una pallottola o a una coltellata e forse anche a uno stupro o a una rapina ...non c'è rimedio ed anzi chi compie queste azioni e sa di farla franca facilmente, con ogni probabilità lo farà ancora.

Azzurro Azzurro

Sab, 24/10/2015 - 08:35

ai komunisti, aempre contro il Popolo, basta dare tante legnate. Vedrete che dopo non voteranno piu komunista....