Il catalogo (delle case editrici per ragazzi) è questo!

La lettura di cataloghi è stata sempre uno dei piacere segreti e irrinunciabili di ogni vero lettore. I cataloghi dei libri per ragazzi, essendo illustrati e pieni di notizie, diventano veri e propri libri di lettura da collezionare. Non si pensi a feticci, perché a ben guardare, ci sono diversi libri che parlano del piacere delle «liste». Già lo strutturalista Gérard Genette si divertiva, nel libro Soglie , a mettere al centro della sua disamina i dintorni del testo. Altri testi, come ad esempio Il libro delle liste di Wallechinsky e Wallace, oppure L'originale miscellanea di Schott, accennano al piacere dei cataloghi. Sfogliare e leggere il catalogo di Kite Edizioni provoca un piacere per gli occhi e per l'immaginazione. Tra copertine grafiche, illustrazioni di Marco Somà, Monica Barengo o Claudia Palmarucci, Kite accompagna sempre i suoi cataloghi a calendari colorati e fantasiosi in cui mette in mostra i libri in commercio. Un altro grande piacere è sfogliare il catalogo di Corraini Editore che, oltre a tutte le opere grafiche di Munari, mette in mostra e descrive libri di Luigi Veronesi, Yocci, Paul Cox, Bob Gill... Corraini trova sempre soluzioni originali.

Leggere cataloghi è un buon pretesto per divagare. Come dice Wislawa Szymborska in Letture facoltative «Per me, talvolta, il libro può costituire l'argomento centrale, talaltra solamente il pretesto per abbandonarmi a fuggevoli associazioni di idee». A qualcuno sembrerà strano, eppure leggere il catalogo 2015 delle Edizioni Panini è un piacere, perché si incontrano gli episodi della Pimpa o si scoprono i fantasiosi pop-up di David A. Carter, o i libri di Arnaud Roi, i cui animali ritagliati e proiettati con una torcia elettrica sul muro creano vere e proprie opere che stupiscono.

Ricco di spunti e suggestioni anche il catalogo cartaceo di Babalibri la cui promozione è supportata da coloratissime cartoline in cui si ripropongono copertine di libri nuovi e classici quali i progetti geniali di Iela Mari e le storie filosofiche di Leo Lionni.

Lapis Edizioni presenta un catalogo plastificato in formato A4 sulla cui copertina ci sono découpage di clown e giocolieri creati da Gek Tessaro. Leggere i cataloghi permette di conoscere l'idea che sottende una casa editrice. Vallardi propone libri illustrati contenenti fiabe, favole, filastrocche, ma presenta anche manuali d'arte, di storia, atlanti di geografia o cartonati di grande formato sugli animali preistorici.

Editoriale Scienza mette in mostra libri coloratissimi per fare esperimenti di chimica, fisica, alimentazione, e fa viaggiare la mente con i libri di illusioni ottiche e con le grandi biografie degli scienziati. A fianco di alcune copertine c'è il codice QR grazie al quale si può vedere sul telefonino il booktrailer. Divertente quello intitolato «Perché siamo parenti delle galline? E tante altre domande sull'evoluzione». Molto suggestivo anche il catalogo cumulativo di Edizioni EL, Einaudi Ragazzi, Emme Edizioni, che in poco meno di cento pagine racconta le straordinarie invenzioni dei libri di stoffa, o la collana «Biblioteca di Gianni Rodari». Adelphi propone la collana per ragazzi I cavoli a merenda che mette in esposizione una manciata di raffinatissimi libri. I cataloghi sono strumenti da consultare che, visti con lo sguardo del lettore esploratore diventano veri e propri sogni.

Commenti