Dell’Utri selezionerà i candidati

Il premier affida a Mantovani la guida del «team» elettorale, a Verdini il supporto nei collegi

Subito al lavoro in vista delle elezioni del 2006: è il messaggio che Berlusconi ha dato a Forza Italia nominando i responsabili dei gruppi di lavoro che dovranno far marciare la «macchina azzurra». Il premier ha usato proprio la metafora automobilistica e ha nominato l’eurodeputato Mario Mantovani responsabile del «motore azzurro», vale a dire le iniziative pubbliche. A Denis Verdini è stata affidata l’organizzazione delle attività di supporto ai candidati nei vari collegi. Mario Valducci e Gregorio Fontana dovranno effettuare il monitoraggio dei flussi elettorali dei collegi da suddividere in varie fasce.
Berlusconi ha ribadito che egli ricandiderà tutti i deputati e i senatori. Il vaglio e la selezione delle nuove candidature è stato affidato a Marcello Dell’Utri ed è un ritorno in piena regola allo spirito del 1994. Allora fu il senatore siciliano, col supporto di Publitalia, a fare una selezione dei candidati. Dell’Utri avrà il compito di valutare i nuovi candidati nei collegi persi nel 2001. Il vicepresidente del partito, Giulio Tremonti, continuerà a dedicarsi al programma concentrandosi sui temi di rilevanza economica. Tutti i gruppi lavoro opereranno sotto la supervisione del coordinatore nazionale azzurro, Sandro Bondi. Il premier non abbandona l’idea di intervenire sulla legge elettorale, come dimostra la nomina di Fabio Cicchitto alla testa del gruppo di lavoro che affronterà questo tema.