Ecco a Malcesine il profeta del pesce di lago

Leandro Luppi è lo chef e il patron della Vecchia Malcesine a Malcesine, estremo lembo del lago di Garda, 045.7400469. Nel fine settimana del 22 novembre sarà a Tarvizio (Udine) per tenere una lezione a Ein Prosit. È stato invitato perché avvocato difensore del pesce di acqua dolce: «Invito tutti a una riflessione: perché non gli si dà importanza? Perché passa per un pesce di seconda categoria quando, impegnandosi, si possono trovare delle idee molto interessanti e, soprattutto, fuori dal coro? Negli ultimi due anni ho sperimentato vari piatti con pesci come carpa, tinca, sarde di lago o agoni, persico... Vorrei farli assaggiare e discuterne».
Alcune proposte ora in carta: Crema di patate, tartara di sarde di lago di Garda e caviale di aringa; Spaghetti allo scoglio di lago; Risotto alla tinca affumicata e polvere di caffè; Paccheri alle sarde di lago; Tempura di pesce di lago; La zuppa di pesce di lago incontra l’Oriente… Non mancano i pesci di mare e la carne, però va applaudita la ricerca sul lato in ombra del pesce-mondo. I pesci di fiume e di lago pagano la delicatezza delle loro carni, anni e anni di trote bollite con maionese e patate, la fossilizzazione attorno a poche specie, a uso e consumo della ristorazione turistica di montagna.

Commenti

Grazie per il tuo commento