Economia

Auto, da oggi parte l'ecobonus su acquisto e leasing

L'incentivo riguarda l'acquisto e il leasing di vetture a bassa emissione di inquinanti e per quelle elettriche o ibride

Auto, da oggi parte l'ecobonus su acquisto e leasing

Via libera all'ecobonus per l'acquisto e il leasing di automobili a bassa emissione di inquinanti e per vetture ibride e elettriche.

Da oggi, difatti, è possibile prenotarsi per incassare i contributi in favore dei cosiddetti veicoli M1 ottenendo uno sconto significativo sul costo della vettura che deve essere immatricolata in Italia. A disposizione ci sono circa 40 milioni di euro messi a disposizione con la manovra di Bilancio 2019 all'art. 1 commi 1031-1038 e 1040-1041. Nella legge 145/2018 è previsto la messa a disposizione di questo budget utilizzabile fino al 30 giungo 2020 e riguarderà i veicoli M1 (con trasporto massimo di 9 persone), L1 (furgoni) e L3 (furgoncini).

Il fine è quello di incentivare l'acquisto di veicoli a emissioni ridotte di anidride carbonica e, contestualmente, permettere la rottamazione di automobili con motorizzazione benzina o diesel dagli euro 1 agli euro 4. Difatti, l'ammontare del contributo percepibile è calcolato anche in funzione dell'eventuale rottamazione. In questo caso l'incentivo sarà di 6mila euro per le vetture con emissioni di CO2 da o a 20 g/km, e di 2500 euro per le vetture con emissioni da 21 a 70 g/km. Se l'acquisto avviene, invece, senza rottamazione il massimo della rottamazione percepibile potrà aggirarsi tra i 1500 euro e i 4mila euro. Le vetture per cui potrà essere richiesto l'incentivo dovranno avere come requisiti quelli di essere nuovi di fabbrica, produrre emissioni di CO2 che non superino i 70 g/km, che vengano acquistati e immatricolati in Italia nel periodo tra il 1 marzo 2019 e il 31 dicembre 2021 e avere un prezzo da listino della casa automobilistica produttrice superiore a 50 mila euro optional inclusi e senza Iva (61 mila euro Iva inclusa).

Dalla prenotazione dell’ecobonus il tempo a disposizione sarà di 180 giorni per la consegna del veicolo al compratore mentre, qualora ci fosse anche la rottamazione di un’automobile usata, la consegna della vettura dovrà avvenire entro quindici giorni dalla data di consegna della nuova auto, rischio la perdita del diritto al bonus. Lo sconto verrà applicato durante l’acquisto dell’automobile dal venditore e, dunque, incide direttamente sul prezzo mentre sarà impresa costruttrice a rimborsare al venditore l’importo dello sconto da bonus.

Complessivamente, nel corso del 2020 saranno 70 milioni di euro i finanziamenti messi a disposizione per incentivare l'acquisto di veicoli a basse emissioni inquinanti. Inoltre, il bonus del governo può essere sommato, eventualmente, anche a incentivi regionali.

Commenti