Economia

L'Italia investa sulla cultura

Nella fase storica che stiamo attraversando di cosa parliamo quando parliamo di rilancio del nostro Sistema Paese?

L'Italia investa sulla cultura

Nella fase storica che stiamo attraversando di cosa parliamo quando parliamo di rilancio del nostro Sistema Paese? Di molti temi importanti, essenziali. Tuttavia e lo avverto come uno storico e preoccupante segno di debolezza la cultura continua a rimanere la grande trascurata. Nell'agenda della politica non trova proprio spazio, neppure una noticina a margine. Come se, per l'appunto, la cultura non fosse ritenuta un pilastro del rilancio del Sistema Italia. Dimenticandosi così che essa, per sua natura, è uno straordinario veicolo di conoscenza e pertanto di crescita umana ed economica.

Sono curioso di vedere se il nuovo esecutivo che andrà a nascere invertirà la tendenza, seppur qualche cenno di risveglio (merita di essere sottolineato) lo si poteva cogliere già nell'impegno del ministro Franceschini. Lo dico con franchezza: il risveglio di un Paese non può avvenire senza che la bellezza trovi spazio al centro della scena. I cittadini hanno bisogno di bellezza (anche se magari non ne sono del tutto consapevoli); i turisti che vengono in Italia devono essere messi nelle condizioni di incontrare la bellezza adeguatamente supportata da cura e perseveranza nel fornire servizi all'altezza. Investire in cultura, intesa nel senso più ampio del termine, non solo è necessario, ma è assolutamente strategico. È miope ritenerla questione marginale.

Certo, viviamo l'emergenza dell'approvvigionamento energetico e su quello è sacrosanto spendersi in modo pugnace e finalmente con una visione che consenta di preparare oggi un futuro all'insegna della messa in sicurezza del Paese; ma è altrettanto certo che non vi è emergenza che giustifichi l'assenza di investimenti nella cultura. Vale per il pubblico. E vale per il privato. Ciò che è bello è virtuoso. E soprattutto genera profitto. Dunque, le agende della politica vanno ripensate. La cultura dietro la lavagna significa cattiva educazione. E cattive pratiche.

Commenti