Economia

Normale assestamento dopo questi dividendi

A livello di singoli titoli segnaliamo: INWIT: ha rotto i massimi storici e sembra sotto accumulazione istituzionale

Normale assestamento dopo questi dividendi

Obiettivo a 22.000 del Ftse All Share raggiunto. Ora stiamo a vedere cosa fa il mercato, che secondo la nostra interpretazione dovrebbe girare al rialzo o perlomeno smettere di scendere. A livello di “respiro” del mercato (numero dei titoli al rialzo rapportato al numero di titoli al ribasso o invariati) l’indicatore Mc Clellan si è posizionato a cavallo della linea dello zero che separa il ritracciamento normale dal ribasso vero e proprio e quindi siamo in un momento topico. Anche l’indicatore Money Flow è in ipervenduto da diverso tempo e combinando prezzi e volumi in un unico indicatore ci dà il polso di quello che sta facendo la smart money, ovvero alla finestra in attesa di eventi. Diciamo altresì che il comportamento del mercato come lo abbiamo visto finora è tipico del mese di maggio quando staccano i dividendi che comprimono le quotazioni: in realtà l’effetto ricchezza sulle tasche degli investitori non viene percepito perché in realtà ci sono entrati nelle stesse tasche anche i dividendi. E’ normale che il mercato prima di riprendersi si prenda una salutare pausa. E poi teniamo anche conto che siamo a maggio e vale sempre “sell in May and go away”. A livello di singoli titoli segnaliamo: INWIT: ha rotto i massimi storici e sembra sotto accumulazione istituzionale. Interessante la classica barra di shake out sui minimi della congestione: le mani forti hanno spinto al suicidio le mani deboli e poi hanno comprato facendo ripartire il trenino del rialzo.

grafico tomasini


tomasini


FALCK RENEWABLES: ci abbiamo fatto parecchi giretti sopra, tutti profittevoli. Ora siamo entrati di nuovo alla rottura del triangolo ed il titolo sta continuando a segnare un massimo dopo l’altro. Bon voyage !

tomasini


tomasini


ASCOPIAVE: titolo non sexy per definizione essendo una utility eppure sta macinando massimo dopo massimo e ora congestiona sotto i massimi storici. A buon intenditor…

tomasini


tomasini

Commenti