Reteconomy punta sulla scienza con "Nuovo Orione" e "Le Stelle"

Acquisite le due storiche testate, strategia multicanale e multimediale per la rete in onda sul canale 512 di Sky che punta alla sinergia con web e carta e lancia nuovi prodotti specialistici e di divulgazione

Acquisizione delle storiche riviste di divulgazione scientifica Nuove Orione e Le Stelle dedicate all’astronomia e all’astronautica, da parte del canale TV Reteconomy (Sky 512), l’esclusiva piattaforma multimediale dedicata all’economia e al business che estende così la sua offerta informativa. La direzione editoriale delle due testate, che sono rivolte a studiosi, appassionati e osservatori del cielo, è stata affidata a Gianfranco Pecoraro.

Operazione di acquisizione delle riviste, disponibili sia in versione cartacea che on-line, rientra nella strategia multicanale della Rete e in particolare nel rafforzamento sinergico fra TV, web e carta stampata, e inaugura in Reteconomy lo sviluppo di una specifica area di approfondimento dedicata alla Scienza nelle sue diverse declinazioni, con particolare attenzione alla sua rilevanza in ambito economico-sociale. Sarà infatti prodotto e trasmesso sul canale 512 di Sky, con cadenza settimanale, un nuovo magazine televisivo legato ai contenuti delle riviste, disponibile in streaming, e a breve anche in TV sul digitale terrestre, che sarà presto seguito da altre trasmissioni di divulgazione scientifica.

Nuovo Orione è un mensile di informazioni astronomiche e spaziali, derivato nel 1992 da Orione, fondato nel 1977 dall’astronomo Walter Ferreri. Diretto da Piero Stroppa, si avvale della collaborazione di personaggi di punta nel campo dell’astronomia, dell'informazione scientifica e del mondo amatoriale. In ogni numero della rivista, una serie di rubriche fisse si incarica di tenere aggiornati i lettori riguardo ai fenomeni celesti, la strumentazione per l’osservazione del cielo, le scoperte astronomiche, le missioni spaziali, per finire con la recensione di libri, dei software e delle App più interessanti per gli astrofili. L'attività di Nuovo Orione si avvale anche del contributo del portale web Astronomianews.it (condiviso con le Stelle), così come della Biblioteca di Orione, ricca di pubblicazioni utili sia per il principiante che per l'astrofilo esperto, oltre alla newsletter.

Le Stelle nasce nel 2002 per iniziativa di Margherita Hack e Corrado Lamberti in continuità con l’Astronomia, prima rivista italiana a portare in edicola ogni mese l’esplorazione del cosmo, che avevano fondato nel 1978. E' diretta da Piero Bianucci e le sue firme sono le più prestigiose della ricerca e della divulgazione in ambito astronomico. Oltre alla tempestività e al puntuale approfondimento di ogni nuova scoperta astronomica, Le Stelle riserva da sempre grande attenzione all’esplorazione del sistema solare, al dialogo con i lettori, alla didattica dell’astronomia nelle scuole, e ai suggestivi interrogativi che riguardano la vita extraterrestre, l’origine, l’evoluzione e il destino del cosmo.

La nuova proprietà di Reteconomy avvierà nel 2018 diversi progetti editoriali e multimediali: Nuovo Orione e Le Stelle avranno una nuova veste grafica, adatta anche ai format di lettura digitale come Kindle. Oltre al nuovo magazine televisivo saranno potenziati anche gli spazi web del portale delle riviste, per incrementare e agevolare la diffusione di contenuti, news, comunicazioni commerciali e video on demand, tutti fruibili gratuitamente dall’utenza, e con il rafforzamento dell’interattività sui social network. Le testate saranno partner di convention scientifiche e associative e dei maggiori eventi espositivi e di education, cultura, spettacolo e turismo, attinenti ai temi dell'astronomia e dello spazio.L’appuntamento per l’inizio di questa nuova avventura è fissato con i numeri di gennaio 2018.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.