Siria, offensiva ribelli contro la base area di Taftanaz

Dall'aeroporto militare partirebbero molti dei raid lanciati nella zona nord-occidentale del Paese

Dopo le azioni portate a termine nella giornata di ieri, con cui i ribelli hanno preso il controllo della città di Saraqeb, nella zona nord-occidentale della Siria, le azioni si stanno concentrando oggi intorno all'aeroporto militare di Taftanaz.

La base area, che secondo uno dei comandanti ribelli ad Aleppo è utilizzata per "la maggior parte dei raid aerei sulle province settentrionali", si trova nella provincia di Idlib. È un punto strategico per la sua posizione. So trova infatti tra Aleppo e Idlib, le due principali città nel nord del Paese.

Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, ong che monitora la situazione da Londra, "i combattimenti sono scoppiati dopo che i ribelli hanno tentato di assaltare la struttura da diversi punti, utilizzando Rpg e colpi di mortaio".

Nella notte non si sono interrotti i bombardamenti a est della capitale, nella regione del Ghota, iniziati dopo che i ribelli hanno assunto il controllo di alcune zone di Duma, un sobborgo della capitale. Sarebbero morti 21 soldati e altri 30 sarebbero stati catturati dai ribelli.

I precedenti

Il 29 agosto i ribelli avevano annunciato di avere distrutto cinque elicotteri durante un attacco alla stessa base militare.

Commenti