Thailandia, caos al governo Opposizione si dimette in massa

ll Partito democratico thailandese annuncia le dimissioni dei suoi 153 deputati contro il "governo illegittimo"

Thailandia, caos al governo Opposizione si dimette in massa

Caos in Thailandia. Il Partito democratico, principale formazione politica di opposizione, ha annunciato questo pomeriggio le dimissioni di tutti i suoi 153 deputati dal Parlamento, al termine di una riunione del direttivo durata tutta la giornata. Secondo il portavoce Chavanond Intarakomalasut, le dimissioni formali verranno presentate "il prima possibile". La scelta è maturata in protesta contro il "governo illegittimo" di Yingluck Shinawatra, contro cui un movimento di piazza guidato dall’ex vicepremier Suthep Thaugsuban (uno dei leader dei Democratici, nonostante abbia lasciato la carica prima di guidare le proteste) manifesta da oltre un mese a Bangkok. In seguito alle dimissioni, il Parlamento potrà comunque continuare a funzionare con i deputati della coalizione di maggioranza, guidata dal partito Puea Thai fedele all’ex premier Thaksin Shinawatra, di cui Yingluck è la sorella minore. La decisione dei Democratici ricorda quella del 2006, quando il partito scelse di boicottare le elezioni indette dopo un periodo di prolungate proteste contro il governo di Thaksin, che definiva "autoritario". Sette mesi dopo, l’impasse istituzionale fu risolta da un colpo di stato mentre Thaksin si trovava all’estero.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti