Tragedia in Cina, rogo nell'allevamento di polli: oltre 112 morti

L'incendio nello stabilimento di Dehui è stato preceduto da una esplosione causata dalla fuga di ammoniaca liquida

Tragedia in Cina, rogo nell'allevamento di polli: oltre 112 morti

Tragedia nella provincia nord orientale cinese del Jilin. Un violentissimo incendio è scoppiato in un allevamento di pollami ha ammazzato almeno 112 persone mentre altre 54 sono rimaste ferite.

Il rogo si è sviluppato in uno stabilimento di Dehui, dove lavorano circa 300 persone. Si tratta del peggior incendio divampato nel Paese da oltre un decennio: il 25 dicembre 2000 le fiamme divorarono un centro commerciale a Luoyang, nella provincia centrale di Henan, uccidendo 309 persone. Ancora non si conoscono le cause dell’incendio, ma la televisione di Stato CCTV ha citato dei testimoni che hanno riferito di un’esplosione, ipotizzando una fuga di ammoniaca liquida. La stessa emittente ha anche ipotizzato un cortocircuito elettrico. A oltre sei ore dall’allarme, i vigili del fuoco stanno ancora lottando contro le fiamme, ma l’incendio sarebbe ormai sotto controllo, secondo quanto riferito da fonti locali all’agenzia di stampa Xinhua.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti