Falò e musica: due giorni per festeggiare la primavera

Mimosa all'apice della sua bellezza e temperature più miti. Per salutare l'arrivo della nuova stagione Santa Margherita presenta la 49ª edizione della «Festa della Primavera». Domani e domenica, la splendida baia della perla del Tigullio riapre le porte a una manifestazione folkloristica, le cui origini risalgono al tardo medioevo, in onore di un gruppo di ragazzi locali che nel 1964 decisero di dar vita a questo evento per il proprio paese. Davvero ricco il programma che animerà le due giornate della kermesse. Domani alle 20.30, per le vie cittadine filata della banda «Rumpi e Streppa» (rompi e strappa), formata da professionisti prestati dalla Banda della Filarmonica di «Cristoforo Colombo» e dalla «Banda di Rapallo», coadiuvati dalla simpatia di altrettanti musicisti improvvisati con bizzarri strumenti. Alle 22 tutti con il naso verso il cielo per ammirare lo spettacolo pirotecnico, seguito poi dalla sparata di mortaretti della «Antica Sparata»; e se le temperature di notte caleranno ci penserà il tradizionale falò a riscaldare l'atmosfera. Come di consueto, sulla spiaggia del quartier «Ghiaia», verranno bruciati i pupazzi «Tugnin» e «Manena». A seconda di chi brucerà per primo sarà di buono o cattivo auspicio per la prossima stagione: perché l'anno sia fortunato la storia narra che debba bruciare prima la donna. La seconda giornata di festeggiamenti sarà all'insegna della gastronomia. Dalle 15 alle 19 verranno offerte gratuitamente a tutti i visitatori frittelle dolci o salate, accompagnate da vino bianco. Prima però (ore 10) andrà in scena il concerto della Filarmonica di «Cristoforo Colombo». La manifestazione è organizzata grazie alla collaborazione di Latte Tigullio, Aclova, Ghio e Galli, Gruppo Albergatori, Associazione Commercianti e il patrocinio di Regione, Provincia di Genova e Comune di Santa. Ogni anno la festa richiama in città un forte afflusso turistico e diverse strutture alberghiere della riviera hanno già siglato pacchetti ad hoc per il weekend. Info www.festadellaprimavera.it

Commenti

Grazie per il tuo commento