Industria, produzione resta ferma nel 2011

L'Istat ha rilevato che la produzione industriale è cresciuta nel mese di dicembre ma è in calo rispetto al 2010

Industria, produzione resta ferma nel 2011

La produzione industriale è cresciuta. Questo il dato che ha rilevato l'Istat esaminando l'ultimo periodo del 2011: a dicembre è aumentata dell’1,4% rispetto al mese precedente. L’Istat aggiunge però che l'indice, corretto per gli effetti di calendario, è diminuito dell’1,7% perché nel mese di dicembre i giorni lavorativi sono stati 20, contro i 22 del dicembre 2010.

Gli indici corretti, seguendo il calendario, secondo l'Istat, nel mese di dicembre 2011 hanno registrato una crescita tendenziale del 3,2% per i beni strumentali.

Ma tutti gli altri settori risultano in calo: del 10,3% l’energia, del 3,6% i beni incorporati nella produzione di altri beni e dello 0,8% i beni di consumo.

Rispetto allo stesso mese del 2010, i settori industriali in crescita sono l’attività estrattiva, +11,8%; la produzione di farmaci,+10,1%; la fabbricazione di computer e di vari prodotti di elettronica come di orologi, +7,2%.

Tra i settori in calo, invece, compaiono la fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria, -12,9%; la fabbricazione di prodotti petroliferi, -12,0% e le industrie tessili, di abbigliamento e di pelli e accessori, -10,9%.

Commenti