L'ambidestro per tutte le stagioni

In una notte buia e tempestosa, Berlusconi e Veltroni s'accoppiarono nel sonno e dalla loro unione nacque Matteo Renzi

In una notte buia e tempestosa, Berlusconi e Veltroni s'accoppiarono nel sonno e dalla loro unione nacque Matteo Renzi. Nessun rapporto in realtà fu consumato, si trattò piuttosto d'impollinazione involontaria e fecondazione a distanza, col telecomando. Infatti il piccolo Matteo ebbe per culla la tv, che è poi il punto in comune tra i suoi genitori. Dal suo papà, Matteo prese la piacioneria spiritosa, il vincismo e l'egocentrismo, il fiuto del target e l'amore per i sondaggi; prese il dire, non il fare. Dalla sua mamma, Matteo prese il guscio, cioè la casa materna, detta la Sinistra, e ne condivise i cibi, le usanze, i parenti, l'arredo, il gergo. Non disse mai una cosa progressista che non fosse seguita da una cosa moderata. Da ambidestro è contro l'amnistia ed è per il reato di clandestinità. È governativo fuori e antigovernativo dentro, graffia i poteri forti ma poi si fa lisciare, compiace la sinistra attaccando il padre putativo d'Arcore, compiace la destra perché disubbidisce al nonno putativo del Colle. Il suo sogno americano è Obama Fallaci, un mix. È bipolare in tutti i sensi. Boy scout sezione faine, versione frivola e trendy dei dc più una zaffata grillina, Renzi è leader in pectore grazie a tre requisiti: l'anagrafe, i sondaggi e le comparsate in tv dove è un magnifico venditore di se stesso. Venghino Signori venghino. Un curriculum adatto per promuovere un ipermercato, non per affidargli le sorti dell'Italia. Ma, pur di fermare Berlebù la sinistra è pronta a sposarne l'imitazione farlocca.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Pitagorico3

Dom, 27/10/2013 - 15:27

In realtà i sinistri non mi sembrano così disposti all'imitazione farlocca. Non foss'altro perché farlocchi lo sono sempre stati in modo originale.

giocondo1

Dom, 27/10/2013 - 16:06

Renzi è l'utile idiota del PD. Buono fino a che , grazie a lui, il carrozzone infernale della gioiosa macchina da guerra riscuote abbastanza audience da primeggiare nei notiziari. Poi, fattolo sfinire, con uno schiocco di dita dell'ultimo minuto, sarà messo da parte dai suoi alti gerarchi per dare spazio a chi viene imposto dalla nomenklatura. Renzi potrebbe avere qualche chances se avesse il coraggio di estraniarsi dal partito-madre e intraprendere una linea politica sua, ufficialmente antagonista a quella del partito di cui cerca di minarne le fondamenta dall'interno. Dubiterei che i grossi volponi del pd si facciano tranquillamente rottamare in silenzio.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 27/10/2013 - 16:17

Beh, intanto dobbiamo riconoscere che si trattò di un concepimento benedetto dalla Fortuna e che alla nascita, da qualche parte il corpicino recava ben visibile una voglia a forma di Ruota, sì che, una volta sviluppatosi il corpo, Tiuccio fu riconosciuto subito sulle spiagge di bagnanti desiderosi di sole e mare, ma stufi dei wuò, e sorpresi dell' avvento, lo mandarono diritto a un canale del padre Silvio e gestito dal Mike nazionale a vincere la dote di 48 milioni, somma che allora, era una fortuna. Somma che non venne, poi, nemmeno restituita per un sussulto di orgoglio del figlio cresciuto con mire parricide. Mò, Tiuccio, che già ricevette il riconoscimento di “lingua sciolta” da una expertise ludica del Mike nazionale, sviluppò la dote naturale e diventò quello che vuole diventare, salvo, poi, a fare come il Conte di Montecristo, che non si accontenta mai! Qualcuno, di mala lingua, mormora che l' amplesso ci fu e che fu violenza, perché uno dei due non era veramente innamorato e non voleva concedersi. Gossip, naturalmente; non servono esami di dna: basta ascoltarlo e guardarlo: tra un “mi consenta” e un “ma anche” traspare il genio della genìa genitoriale.

rino biricchino

Dom, 27/10/2013 - 16:52

Bisogna scuotere il sistema nelle fondamenta, togliere i soldi pubblici alla politica ed alla paralitica che sono i giornali,un qualcosa che può fare solo il M5S.

COSIMODEBARI

Dom, 27/10/2013 - 18:28

Uno era troppo poco alla sinistra, il governatore dell'orecchino. Meglio un altro, il sindaco dei medici. Che non siano per caso copia e scoppia?

angelomaria

Dom, 27/10/2013 - 19:23

ilMOSTRO FINALEora bisogna solo incrociarlo con parte di prodi e dalema perche possa avere l'ultima trasmormazione di SUPER MOSTRO il problema e'tenerli mentre s'incrociano wauuuuw!

lento

Dom, 27/10/2013 - 19:37

Si deve fondare un partito politico di uomini con il senso dell'onore!Unica soluzione per salvare L'Italia!

Gigi Marengo

Dom, 27/10/2013 - 20:50

Ame sembra + un mr Bean, non vi pare?

Aristofane etneo

Lun, 28/10/2013 - 08:05

E così a Suo parere Renzi è bipolare, boy scout ecc. ecc. Ma ... Renzi non è anche sindaco di Firenze? O forse ha messo qualcuno al proprio posto e se ne va in giro per l'Italia a fare altro?

LAMBRO

Lun, 28/10/2013 - 10:00

MATTEO CI COPIA I PROGRAMMI E NON NE FA MISTERO..... MA NON CREDERA' CHE I SUOI LO PERDONINO?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Lun, 28/10/2013 - 10:16

Una volta tanto sono d'accordo con Veneziani: Renzi è chiaramente ambidestro, cioè usa bene sia il piede destro che quello sinistro, mi sembra una interessante sintesi delle 2 principali anime storiche della politica italiana, la socialdemocrazia e il liberismo (nonchè della cultura cattolica e di alcuni istinti grillini). Dissento invece sulla sua affidabilità a guidare il Paese: se dopo vent'anni di promesse non realizzate c'è ancora chi punta su Berlusconi, non vedo perchè si dovrebbe condannare in partenza Renzi, bisognerebbe prima vederlo all'opera per poterlo giudicare ... Certo, al momento la sua corsa alla Segreteria del PD è problematica, la sinistra del partito, bersaniana e legata alla CGIL, farà di tutto per farlo fuori e non lasciarsi trascinare su posizioni liberaldemocratiche. Ma se non dovesse conquistare la Segreteria, Renzi stavolta non credo che si lascerà mettere sotto com'è successo nel 2012, questa volta farà una bella scissione e confluirà nel costituendo partito popolare, dove potrebbe facilmente ottenere la leadership. Del resto, se è ambidestro, si tira meglio in porta giocando al centro che non ai lati ...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Lun, 28/10/2013 - 10:55

Beh! Scusami Marcello, ma non riesco proprio a vedere nulla di B e di V in Matteo. Piuttosto, gli riconosco molto di Beppe. La comicità, la verve, il fanatismo, la goliardia politicizzante, quel giuocarsi tutto 'costi quel che costi'. Ma il QUID non c'è. La grazia olimpica di Silvio. Il pedigree del deus ex machina che ha Silvio. Il grandioso sorriso di Silvio, inimitabile. Il famoso pozzo di San Patrizio che ha Silvio. Il Sole in tasca che ha Silvio. La carrellata di donne che ha Silvio Botticelli. Poi, Veltroni? chi? - Riproduzione riservata - 18,31 - 27.10.2013

Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Lun, 28/10/2013 - 12:50

Renzi è il prototipo della sinistra che emula Berlusconi. Il vuoto riempito di niente

idleproc

Lun, 28/10/2013 - 13:09

Tutto il sistema socioeconomico occidentale è destabilizzato dal processo di globalizzazione oligopolista al centro e iperliberista verso il basso nazionale, ciò che accadrà è determinato dall'evoluzione della crisi nell'economia reale. Hanno quasi eliminato e tentano di eliminare le comunità nazionali e statuali che sono un punto di mediazione socioeconomica, culturale e di autodifesa dei popoli. E' stata una follia prescindere dai popoli. La politica ha seguito questa strada nemmeno dichiarata. Il fatto che qualche guitto da avanspettacolo abbia ruoli futuri come portavoce di quegli interessi o meno, dipende da come andrà a livello economico e sociale. I portavoce, a differenza dei politici veri, sono del tutto intercambiabili. Ciò che sta accadendo è un distacco sostanziale tra base sociale e rappresentanze più o meno fasulle e si amplifica ogni giorno che passa. A livello sociale difendere l'interesse nazionale è già prioritario ma non ha una risposta politica. Quelle ibride, le ricettine per poi rivendersi il consenso non funzionano già più.

Ritratto di dlux

dlux

Lun, 28/10/2013 - 14:41

Mi era piaciuto quasi subito. E penso che la sinistra abbia perso una buona occasione a non eleggerlo subito segretario; l'Italia stessa ha perso un'ottima occasione a non aver lui come segretario del PD. Perché con lui il cdx avrebbe avuto un altro interlocutore con cui dialogare, molto più aperto e concludente. Ma si sa a sinistra le cose come vanno...

@ollel63

Mar, 29/10/2013 - 10:03

Quanto son penosi i mentecanti(!) sinistruncoli che si affannano qui, tra i commentatori di questi articoli del 'giornale', a darsi la zappa sui piedoni da zappa-pietre e randellarsi la schiena curva per il troppo piegarsi alla demente sinistra!

Mechwarrior

Mar, 29/10/2013 - 11:31

Ancora qualche anno e addio pd/pdl. Tra un po dovrete scegliere tra Il "Partito arabo d'azione" e il "Partito cinese moderato"

ORONZO CANA

Mar, 29/10/2013 - 12:03

Mhm, Veneziani, mi sa che se prendi per il culo con argomentazioni da bar il Paggetto (che personalmente non mi piace), il Pregiudicato lo tema alquanto. Poi, suvvia, va bene che gli insulti in queste rubriche sono all'ordine del giorno, ma dando a qualcuno del figlio del Pregiudicato si è proprio passato il limite ......

exabundantiacordis

Mar, 29/10/2013 - 15:14

Il giorno in cui il partito dei giudici vorrà inghiottirlo in un boccone...vorrei vedere la faccia degli elettori di matteo renzi...

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 29/10/2013 - 15:39

Oronzo cana - Spero che abbia inteso scherzare,altrimenti il limite del buongusto e del buonsenso sarebbe stato superato da lei.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Mar, 29/10/2013 - 18:33

Dr. Veneziani, il mio intervento non è attinente a questo Cucù, ma, visto che il Cucù di oggi (martedì) non è stato messo in rete e visto che l'argomento "cartaginese" mi intriga, non posso fare a meno di intervenire. E' più forte di me. E' una cosa che mi porto dalle elementari: devo chiedere scusa ufficialmente a Scipione l'Africano, perchè a quei tempi, nella mia ingenuità, mi stava quasi antipatico per aver sconfitto Annibale che, invece, riscuoteva le mie simpatie. Pur riconoscendo, comunque, l'eroismo del grande cartaginese (che si suicidò per non farsi catturare) devo riconoscere che, se non ci fosse stata la vittoria di Zama, non ci sarebbe stata Roma e, forse, il Cristianesimo (Dante aveva ragione); senza Scipione noi adesso saremmo tutti magrebini. Zama è stato uno dei capisaldi della Storia dell'Occidente pre-cristiano e quindi cristiano, come Poitiers, Lepanto, Vienna e l'assedio di Costantinopoli. Roma non fu riconoscente a Scipione, che, ingiustamente accusato, andò in volontario esilio: "Ingrata Patria, non avrai le mie ossa!" furono le sue parole, che trovano un'eco inaspettata nelle vicende di personaggi a noi contemporanei!

gigggi

Mar, 29/10/2013 - 19:10

Vedo e noto dai suoi scritti ( Lamacchia e veneziani uniti...be' i connubi ci sono...anche a destra)che l'osanna al vecchio 80enne che in 20 anni ( complice la sinistra)e' riuscito ad asfaltare l'Italia,manca un giorno sì e l'altro pure...e ci sono dei post dove il buon lamacchia compiange chi non ha visto(come lui) la grandezza del vecchio ottantenne arrapato costantemente e asfaltatore di nazioni.Ho la fortuna sfortuna di vivere meta' dell'anno in Italia e l'altra , a seconda le stagioni, in nord america.Ho perso lì,lo confesso, la voglia di credere in partiti e uomini di destra e sinistra...Io tutti i miracoli di cui il connubio lamacchia veneziani proprio non li ho visti, i disastri certamente, a cui hanno contribuito quelli che si chiamano oggi pd...Ho quasi l'età dell'80enne costantemente in tiro e ahimè non le sue velleita'...in compenso ho tutti i capelli...ho visto per decenni al potere la dc il psi psdi il pri e il pli con una sequenza di scandali che è durato un cinqantennio quasi e il ventennio fascisto/berlusconiano che tutto è tranne che liberale.Guardate qualche volta in faccia la realta' e raccontatemi poi( se ne "avro" il tempo) di "qualcosa di liberale"...abbiatevi comunque i miei saluti che tali sono non dimoranti in nessun angolo politico...

Ritratto di Maurizio Da Lio

Maurizio Da Lio

Mar, 29/10/2013 - 20:41

Ma come in tutte le telenovele che si rispettano, i colpi di scena non mancheranno e al povero Matteo il cui compito fu quello di eliminare i comunisti, dovrà affrontare la notte dei lunghi coltelli in cui tutti quelli che ora con un sorriso da chirurgia plastica gli fanno, gli pianteranno una serie di coltellate (rigorosamente alla schiena) e li finirà! Questo 'gira la ruota', non ha capito che siamo in Italia!

OBLIVION

Mer, 30/10/2013 - 08:00

GIGGGI, 80 e portati malissimo, e poi la lontananza ciclica le ha fatto anche il male di avere dimenticato la nostra lingua italiana, se mai l' ha conosciuta. Lei falsamente attribuisce a Lamacchia (per Veneziani non servono charimenti) idee esattamente contrarie a quelle espresse e parole mai scritte. Me lo lasci dire, lei non ha capito niente o ha confuso persona. O dovrebbe leggere lontano dai pasti o dalle libagioni. Fa bene Lamacchia a non risponderle, sarebbe inutile. Solo per la precisione: Il suo conteggio è un falso colossale Dal 1992 al 2011 il centrodestra e' stato al potere per 3292 giorni (ossia il 51.6%) mentre il centrosinistra e' stato al potere per 3085 giorni,ossia il 48,4. I presidenti del Consiglio dal 1992 al 2011 sono stati:Amato,Ciampi,Berlusconi,Dini,D'Alema,Prodi. Resti pure lontano e si carburi meglio.

Kairos

Mer, 30/10/2013 - 08:09

GIGGGI, è assolutamente scandaloso distorcere la realtà delle persone e dei pensieri come fai tu, in una specie di deliranti farneticazioni. Lamacchia che leggo con cura e da tempo ha sempre sostenuto il contrario delle fesserie che gli attribuisci tu, che non devi aver fatto granchè nella tua vita. Mi auguro che ti risponda personalmente. Non bere molto.

CARAMBOLA

Mer, 30/10/2013 - 08:55

GIGGGI, guarda che Veneziani e Lamacchia non sono roba per ignoranti o ubriachi che capiscono tutto al contrario. Tu non c' entri.

Ritratto di cleopatria

cleopatria

Mer, 30/10/2013 - 10:38

Piacque da subito, ai genitori, il tenero vagito del fantolino. Non così fu per i parenti/serpenti che cominciarono a capire quanto gli strilli fossero stonati, assordanti e dispettosi. Ragazzino, si rifiutò di fare i compiti a casa, preferendo le gite parrocchiali con relative foto che restituivano vita e movimento, gioia di vivere e persino tenerezza. Ma, andava bene così. Papà non era un tipo che andava in chiesa ma, era pur sempre stato battezzato e accolto nella Chiesa Cattolica. Rimasero in attesa della Cresima....

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 30/10/2013 - 10:53

Rosario carissimo, non so del tema cartaginese di Veneziani, ancora inedito qui, ma il tuo post mi ci ha coinvolto. Tralasciando la discutibile previsione di un diverso orientamento della storia senza 'l'Opera Scipionea', comunque, questa tua è stata una nobilissima riesumazione di un'Era che rappresenta la genesi del mondo attuale. Sotto i nostri occhi, oltre alle provvidenziali carte geografiche de Agostini che ci 'servono' le mappe della storia, tutta una originaria animazione degna dei poemi omerici. I Fenici, costituitisi sulla sponda dell'attuale Siria-Libano, di radice semitica allogena mescolatasi con ceppi assiri, vivevano il loro insediamento sul sinuoso fianco del Mediterraneo, come lo sciatore che si predispone allo slalom gigante. Verso un futuro denso di esotiche esplorazioni e conquiste mercantilistiche. Fu così che si irradiarono verso tutto il centro nord. Iberia, Gallie, Britannia e dintorni. Cartagine fu il loro piedistallo coloniale, dalla duplice utilità, quella di sottrarsi all'implementazione greca e quella di creare una sorta di laboratorio spaziale per avvicinarsi tecnicamente ai lontanissimi mercati da popolare. Prima di questa manciata di secoli Avanti Cristo, i vari insediamenti etnici erano più o meno primordialmente stanziali. Odisseo produce moderna esplorazione con l'imput fenicio. Che, si trasformò presto, dagli intenti mercantilistici, in arroccamenti di posizioni speculative minacciate da orde di espropriatori famelici. Quindi, sorvolando, Annibale, Scipione, giovanissimi, protagonisti di fermenti escatologici, fecondatori di nuove concezioni territoriali. Fascinosissimo (recente) passato. Intriso di asprezze, i cui odierni reperti ibernati, si dischiudono con i nomi di antonio di pietro, marco travaglio, michele santoro, le tante toghe sanguinarie, tutti depositari della barbarie che connotava gli spiriti di quei tempi. Che, se utili, filantropicamente, allora, oggi sono gratuito vandalismo. E, per dire cosa?. Per dare una spallata a quel rozzo interrogativo di cosa ha fatto di buono Silvio Berlusconi in vent'anni. Diciamo, cosa non gli hanno permesso di fare in vent'anni, quegli sciamannati di impuniti, che vediamo insozzarsi di immeritato benessere materiale, grazie alla lapidazione dell'unico personaggio in grado di salvare l'Italia. - riproduzione riservata - 10,53 - 30.10.2013

gigggi

Mer, 30/10/2013 - 13:31

OBLIVION e Kairos...non voglio offendere come avete fatto voi addebitandomi libagioni...( sono astemio )e eta' avanzate ( spiritosamente)... ! Per fortuna sono alto 1metro e 87 cm , ho i capelli e non ho velleita' trombereccie...in cui il vostro 80enne arrapatus....eccelle.Ho 72 anni e pratico ancora sport e non uso i doppiopetto berlusconiani per nascondere l'enorme ventre! Questo in parziale risposta alle vostre offese...e, se rileggete il mio intervento ...bene ( perchè credo abbiate bisogno di visita "oculistica")ho solo criticato il succo dello scritto di veneziani che il buon lamacchia ( credo ,mio conterraneo come veneziani)ha scritto.Poi, effettivamente posso essermi sbagliato su lamacchia... e va bene, ma rimane questo come "mio pensiero"( e qui è Kairos che ha preso la cantonata): Ho visto governare dal 1962 ad oggi, tutti i governi possibili e immaginabili, compreso l'80enne arrapatus...miracoli non ne ho visti...e dopo 50 anni di voto ho deciso di non dare la mia fiducia a nessuno...che sia sinistra ,destra e men che meno a chi considero un imbroglioncello. Glielo hanno impedito?Non ne è stato capace?Non ha voluto? Io, di liberale e di scravi fiscali nei governi berlusconi ho visto solo quelli suoi ( la penso cosi'... e , come vedete il centrosinistra non lo considero nemmeno, dato che sono dei quaquaraqua').Un ultima cosa: a volte la punteggiatura gioca scherzi ( me ne scuso e addebito la colpa alla scarsa dimestichezza con la tastiera ...ma l'Italiano( maiuscolo) è corretto...non è certo aulico ( spazio e tempo mancano) non ci saranno voli pindarici, ma la grammatica è corretta e lei caro oblivion non è esente da critiche ( si rilegga i suoi scritti).Inoltre, la critica costruttiva e non personale l'accetto...il resto è maleducazione e voi l'avete rasentata addebitandomi cose che come gia' scritto rifiuto...ah, dimenticavo...vivendo buona parte del mio tempo all'estero (nord america...consulenze...) ho avuto mille modi di colloquiare sull'80enne promettitor cortese et arrapatus...oblivion,kairos e anche lamacchia ...credetemi non ha la considerazione che noi...voi, avete di lui.Comunque se lamacchia è offeso e ho travisato i suoi scritti, me ne scuso.

OBLIVION

Mer, 30/10/2013 - 14:33

GIGGI, se badasse a capire almeno un po' di più di quanto si ostina a “colorire” - con esiti patetici – le sue banali ( e scurrili ) definizioni d'accatto, si renderebbe conto che lei su Lamacchia ha scritto stupidate, forse, volutamente: il che farebbe di lei un falsario. Le sue autodescrizioni psicosomatiche non interessano a nessuno e più corretto sarebbe stato ammettere di aver travisato e scusarsene direttamente. Quanto a me, mi corregga pure se lo ritiene opportuno, ma lo faccia senza indulgere nella cafonaggine. Non foss' altro perché sono una donna (particolare sfuggito alla sua attenta lettura). Lei non ha ancora l' età che sembrava, ma la porta malissimo ugualmente e la gestisce anche peggio: dove sarebbero stati scritti esattamente gli “osanna” di Lamacchia per Berlusconi? Ne prenderei volentieri atto e sarei pronta scusarmi io verso lei. Ma, nel frattempo, la smetta di imbrogliare attribuendo falsità. Continui ad occuparsi delle sue “consulenze” gratuite o su ordinazione.

Kairos

Mer, 30/10/2013 - 14:53

GIGGGI, leggo ora il tuo becero tentativo di metterci una pezza. Nessuno è esente da critiche, e personalmente le accetto, tuttavia rifiuto categoricamente ogni confronto con chiunque falsifichi la realtà a danno di altri. Per questo motivo avevo benevolmente ipotizzato la tua buona fede attribuendo alla scarsa familiarità con la lingua e non al dolo. L'hai rifiutata e, quindi, prendi atto delle necessarie conclusioni alternative. Lascia perdere le scurrilità lessicali, e abbi comunque maggior rispetto non per un reo ma per un condannato che è ben altra cosa, anche se ti sfugge la grossa differenza, tu che cianci di liberalismo. Gioca meno col turpiloquio. Hai letto personalmente le carte del processo, come faresti se interessasse te o un tuo familiare? O fideisticamente accetti come verità un sentenza? Lo sai quanti errori o doli processuali sono stati consumati nella storia? Vogliamo parlare di Tortora, di Loren, di Pertini, di Gobetti, di Mandela, etc. e delle migliaia di innocenti noti o meno noti tenuti in carcere? “Prima di giudicare un uomo devi camminar nei suoi mocassini”; gli stupidi confondono legalità con giustizia: passaci nel tritacarne giudiziario italiano e poi potrai parlare con cognizione dei causa. Prova scusarti con l' interessato; sarebbe un comportamento da uomo molto apprezzabile e che riabilita coscienza e verità.

CARAMBOLA

Mer, 30/10/2013 - 15:26

GIGGI, colloquiare sull' ottantenne? E che ci vuole, lo fanno cani e porci ormai, i primi, del branco sguinzagliato dai suoi cacciatori, e i secondi, del porcile dove si rimesta ad arte fango e scandalismo: naturalmente sempre in nome della legge, s' intende.. Si aspetta una riconoscimento speciale al merito? Avrei capito se avesse detto “colloquiare con l' ottantenne”... Non è l' argomento che da' dignità al colloquio, e nemmeno la statura delle parti. Ma lasciamo perdere, navighiamo su rotte opposte, con mezzi diversi e con mete inconciliabili. Riservi le sue energie alle sue consulenze commesse ad adiuvandum, si assicuri così un buon avviamento e luminosa carriera. L'argomento è facilissimo.

gigggi

Mer, 30/10/2013 - 16:12

E' evidente che viaggiamo su navi diverse.Ho riletto gli scritti miei e quelli di kairos e oblivion e le offese le ho lette sui vostri scritti quando mi avete addebitato uno stato di abborracciato...vi prego di rileggerle.Relativamente allo stato fisico...oblivion, era solo uno scherzo( che voi avete introdotto per primi sul mio stato mentale ) senza scurrilita'come kairos insiste a dire e, se qualche parolina extra è (volutamente) sfuggita era indirizzata al signore che da vent'anni mi racconta "DICO" mi racconta di migliore fiscalita' e di rivoluzioni liberali che non ho ancora visto( mi concedete l'uso della critica su cose che non vedo...io????)In quanto al signor Lamacchia di cui vi pregiate conoscere gli scritti...vi invito ancora una volta a rileggerli( ma anche se fosse, che diamine è successo?)...puo' sfuggire e, ancora una volta non usate offese come io non le ho usate verso di voi( "piano personale")...a meno che le offese che ho rivolto all'imbroglione 80enne super allupato e che in 20 anni assieme al centrosinistra ha asfaltato l'Italia...non vi tocchino personalmente ...e credo che il "quibus" sia tutto lì...per chiudere vi saluto, nonostante le offese!

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 30/10/2013 - 16:12

Kairos, Carambola, Oblivion, apprezzo il senso della verità che vi anima, ma mi rasserenerebbe di più leggere il vostro pensiero su quest' ultima abiezione consumata qualche minuto fa in danno di uno Stato di Diritto, un ulteriore attentato alla fede democratica praticato da coloro che fino a ieri gridavano allo scandalo per presunte leggi ad personam. Per votare sull' ex Premier si cambiano le regole: voto palese. Non lo avrei fatto nemmeno per il mio peggior nemico, perché non ammazzerei, per abbatterlo, un sistema legale consolidato, creando un pericoloso precedente. Qui si tratta di sentire il dovere di difendere la certezza del diritto e non la persona. Oggi la nostra civiltà, manipolata da mani rozze e sbrigative ha perso una brutta battaglia, e le brecce aperte nelle mura di difesa della libertà democratica porteranno esiti inimmaginabili nel nostro prossimo futuro. Un crimine non si può punire commettendo un crimine. Il tessuto sociale ha bisogno assoluto di regole certe. Altrimenti si costruisce sulla sabbia. Oggi, ha perso la civiltà giuridica. Chiunque fosse stato l' imputato. Da oggi, siamo tutti meno liberi di ieri. Non ci sono eroi da ringraziare ma soggetti da emarginare e da temere.

gigggi

Mer, 30/10/2013 - 16:45

Commenti????????????????????

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 30/10/2013 - 17:10

BRAVISSIMO, Michele Lamacchia. Me lo hai strappato con tutto il cuore. Sapevo che covavi tanta saggezza. Persisti ed insisti. - riproduzione riservata - 17,10 - 30.10.2013

OBLIVION

Mer, 30/10/2013 - 17:25

LAMACCHIA, come vede, il soggetto elude le domande dirette, ignora le argomentazioni, ma suppone, crede, immagina, invoca la comoda attenuante dello scherzo, e insiste con le allusioni personali. Pochezze, cose da bassa stagione, se non pronunciate direttamente al bersagliato da cotanta scienza, capacità critica, oggettività, e calcolo di tempi convenientemente approssimato. . Non credo che il personaggio abbia ancora capito abbastanza di ciò che è stato scritto, se no non insisterebbe a spendersi per pochissimo gli ultimi spiccioli di coscienza. Lei ha ragione; il voto anomalo di oggi, malgrado il giubilo gregale degli incoscienti e l' animosa acrisia dei benpensanti, comporta attenzioni del tutto prioritarie che prevalgono sul piccolo soggettivo sul quale la Sua indifferenza scivola via e conferma la Sua statura morale. Cordialità.