Berlusconi contro l'astensione: "Serve più del 40%"

Ospite a Mattino Cinque, il Cav rivolge un appello ai moderati: "Votino Pdl". Poi attacca la sinistra: "Colpirà i benestanti e vuole Imu e patrimoniale"

Berlusconi contro l'astensione: "Serve più del 40%"

Dopo aver siglato l'intesa con la Lega Nord ("sarebbe stato un non senso non continuare un’alleanza che ha dato buoni frutti nell’arco di 15 anni), Silvio Berlusconi punta al consenso degli italiani. Degli astenuti e dei disgustati dalla politica. A queste persone, il Cavaliere, ospite a Mattino Cinque, rivolge un appello: "Dovete andare a votare. Serve più del 40%".

Quello stesso 40% che "ci votò nel 2008". Tuttavia, ha aggiunto l'ex premier, "ho bisogno di qualche cosa in più, per poter cambiare il modo di governare lo Stato". Perché l'obiettivo resta sempre la rifomra costituzionale. "Attualmente il premier non ha poteri, ma sta a fare lo spaventapasseri, bisogna dare al governo gli strumenti che non ha", ha spiegato il Cavaliere che in serata, ospite da Lilli Gruber a Otto e Mezzo, si è detto certo del buon esito alle prossime politiche. "Noi siamo passati dal 14% al 21% e la somma del centrodestra è al 31% - ha spiegato l'ex premier - secondo noi sono da conquistare 7 milioni di elettori e pensiamo sia facile farli tornare a casa, siamo condannati a vincere".

Sempre a Mattino Cinque Berlusconi è tornato a chiarire il motivo del suo ritorno in campo: "Avevo deciso di fare solo il padre fondatore del mio movimento ma dai sondaggi, dopo la mia lunga assenza da giornali e televisioni, ho dovuto ricredermi e convincermi che la mia presenza era ancora importante, in 18 giorni, da quando sono riapparso in televisione, abbiamo quasi 10 punti guadagnati, non di elettori nuovi ma di quelli del 2008". Insomma, la speranza di Berlusconi è che "i moderati vadano tutti a votare e non votino i piccoli partiti concentrando il voto sul Pdl". Inoltre, il leader del Pdl ha poi ribadito che nel "primo Consiglio dei ministri faremo un decreto per abolire l’Imu".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento