Dl Lavoro, dalla Camera sì alla fiducia

Via libera da Montecitorio alla fiducia posta dal governo. Domani il voto finale

Dl Lavoro, dalla Camera sì alla fiducia

Via libera della Camera alla fiducia sul decreto legge lavoro con 344 voti favorevoli e 184 contrari. I lavori proseguono con l’esame degli ordini del giorno; domani intorno alle 12,00 è previsto il voto finale del provvedimento. Il dl passerà quindi al Senato per la seconda lettura.

Proprio sul tema del Lavoro la maggioranza ha rischiato la spaccatura, con il Nuovo centrodestra che ha chiesto più volte di cambiare le norme sulle imprese. A gettare acqua sul fuoco è per Angelino Alfano che prima con un sms ha chiesto ai suoi di abbassare i toni e poi ha assicurato che Ncd avrebbe votato "la fiducia al decreto e al governo del cambiamento di cui l’Italia ha bisogno". "Andremo avanti nel cambiamento, a sostegno convinto di questo governo che riteniamo sia la soluzione migliore per portare avanti la riforma delle istituzioni, della legge elettorale, il cambiamento del mercato del lavoro e una diminuzione delle tasse di 80 euro al mese che non si sarebbe verificato se non ci fossimo stati noi", ha spiegato, "Un decreto che rappresenta un grande passo avanti rispetto alla riforma Fornero. La Sinistra del Pd ha fatto fare correzioni che noi non abbiamo condiviso sul decreto che rimane comunque un passo avanti".

Commenti