Siena dopo Mps va al ballottaggio

A Siena lo scandalo del Mps non ha risvegliato i senesi. Stando ai primi dati del Viminale, il Pd è il primo partito con il 24% e l'intera coalizione del centrosinistra si attesta attorno al 42%

Siena dopo Mps va al ballottaggio

Rossa nonostante tutto. Ma meno rossa di un tempo. A Siena lo scandalo del Monte dei Paschi ha (parzialmente) risvegliato i senesi. Non c'è stata la debacle della sinistra ma, dopo tanto tempo, il primo cittadino verrà deciso al ballottaggio e non al primo turno. Almeno stando ai primi dati del Viminale, quando sono state scrutinate 10 sezioni su 50 il Pd è il primo partito con il 24% e l'intera coalizione del centrosinistra si attesta attorno al 42%. Nella città Toscana Bruno Valentini, del Partito Democratico, è dunque in testa con un netto vantaggio rispetto al candidato del centrodestra, Eugenio Neri, fermo al 24,6%. Per quanto riguarda l'affluenza, il dato definitivo è del 68,40% degli aventi diritto con un calo rispetto alla precedente tornata di circa l'8%.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento