Toti: "Nessuna decisione del Tribunale metterà il bavaglio a Berlusconi"

Giovanni Toti: "Escludo che il tribunale possa privare il leader dei moderati dell'agibilità politica"

Toti: "Nessuna decisione del Tribunale metterà il bavaglio a Berlusconi"

Forza Italia non ha alcun timore che la decisione del Tribunale di Milano sulle pene accessorie per Silvio Berlusconi possa impedire al leader di fare campagna elettorale. Lo ha detto Giovanni Toti, durante una conferenza stampa in Piemonte: "Berlusconi non in campo? Non esiste questa eventualità, escludo - ha spiegato il consigliere politico di Forza Italia - che la decisione del Tribunale di Milano possa privare il leader dei moderati dell’agibilità politica, non ricordo a memoria la pena del bavaglio a un leader politico, al leader dei moderati. In campagna elettorale ci sarà, ne sono certo".
Il consigliere politico di Berlusconi ribadisce che "Forza crede alle riforme, le vuole portare a termine, vuole semplicemente che siano buone riforme". E aggiunge: "Ma devono essere riforme buone mentre il ddl presentato dal governo è molto brutto". Toti poi ha aggiunto: "Non siamo noi i frenatori, è nel Pd che un gruppo di senatori ha presentato una proposta diversa".
"La legge elettorale è pronta, è in Senato e non va cambiata neanche di una virgola. La riforma del Senato uscita dal Cdm non ci convince ma non per questo non vogliamo riformare il Senato. Facciamo una buona riforma. Approvare la legge elettorale prima di Pasqua è un fatto di buon senso, poi se non sarà Pasqua sarà Pasquetta, l'importante è fare buone riforme".
A chi gli chiede se una parte di Forza Italia possa convergere sul disegno di riforma presentato da Vannino Chiti (Pd), Toti risponde così: "Intanto deve essere il Pd a fare delle convergenze su se stesso ma non credo possano esserci delle maggioranze parallele sulle riforme. Abbiamo un impianto che è quello del Nazareno con un patto sottoscritto da alcune forze politiche. Andiamo avanti su quella strada".

Commenti