Marc Jacobs lascia Louis Vuitton

Al termine della sfilata parigina lo stilista statunitense conferma l'abbandono della direzione artistica della nota griffe francese, dopo sedici anni di successi

Marc Jacobs lascia Louis Vuitton

Ora è ufficiale: Marc Jacobs lascia le redini della Louis Vuitton, la prestigiosa maison del gruppo di Bernard Arnault. Nei giorni scorsi il settimanale francese Challenge aveva preannunciato l'imminente scadenza del contratto dello stilista americano e si vociferava sulla possibilità che non venisse rinnovato, dopo sedici anni di dirigenza indiscussa. Oggi Arnault ufficializza la notizia in un'intervista rilasciata al noto magazine di moda americano Women’s Wear Daily.

La sfilata realizzata ieri per la Fashion Week di Parigi è stata l'ultima che Jacobs ha curato per la griffe. Per l'addio ha scelto una collezione primavera/estate in total-black. In passerella un grande spettacolo con giostra, fontana, maestosi ascensori da albergo, tutti neri come la pece. Non è mancato nemmeno il remake dei grandi classici Vuitton curati nei minimi dettagli proprio da Jacobs. Un successo assoluto, coronato da uno scroscio di applausi a scena aperta. Nel gran finale dopo aver ringraziato tutte le donne che lo hanno ispirato, lo stilista ha voluto dedicare le sue sontuose creazioni a Robert Duffy, fidato collaboratore e presidente della Marc Jacobs Internetional, e allo stesso Bernard Arnault. "All my love, always", queste le emozionate ed emozionanti parole pronunciate nell'epilogo di un rapporto professionale che ha permesso alla Vuitton di ritagliarsi uno spazio importante nel panorama della moda di lusso internazionale. "Questa di oggi è stata l'ultima sfilata, e se c'è stata una rottura ci saranno stati i loro motivi. Lui è bravo e intanto deve pensare a fare se stesso", così commenta a caldo Miuccia Prada.

538em;">La domanda sorge ora spontanea: chi prenderà l'ambitissimo posto lasciato vuoto da Marc Jacobs? Tra gli addetti ai lavori circola il nome di Nicolas Ghesquiere, molto vicino a Delphine Arnault, figlia di Bernard, che detiene un ruolo di primo piano nell'amministrazione della maison. Ghesquiere l'anno scorso ha terminato la sua collaborazione con Balenciaga e sarebbe pronto ad assumere la direzione artistica di Louis Vuitton.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica