Anziani, disabili, pendolari Atm Tutta la stangata dalla A alla Z

Il riferimento alla «spending review», all'«esigenza di contenimento della spesa», alle difficoltà generali per i Comuni aleggia su tutto il corposo documento di Bilancio di previsione 2013. La finanziaria locale presenta le linee generali della spesa locale, assessorato per assessorato, e le strategie previste fino al 2015. La conseguenza tirata dalla giunta Pisapia è quasi sempre la stessa: «Si procederà alla revisione dell'attuale sistema tariffario». Così a pagina 241, il bilancio triennale del settore Scuola. Per il biglietto Atm c'è già una data: primo settembre 2014. Anche per il Welfare, a pagina 301, scatterà la «compartecipazione alla spesa» anche per servizi ai disabili, e una maggiore estensione degli utenti paganti tra gli anziani assistiti a domicilio. «Entro il 2013» (pagina 274) dovrebbero già scattare gli aumenti negli impianti sportivi comunali. A coprire i buchi c'è anche il capitolo multe. In tutto il 2013 saranno 700mila le cartelle esattoriali inviate per vecchie sanzioni. Tre milioni invece i nuovi verbali, ma solo 2 su 10 pagano subito, l'80% deve essere notificato. É in arrivo il pagamento on line.