Il principe Filippo deluso dal figlio Andrea: "Lo aveva avvertito sugli squallidi miliardari"

Nella biografia del principe Filippo di Edimburgo, "Prince Philip Revealed, A Man of His Century", l'autrice esplora il rapporto che il duca ebbe con i suoi figli e la profonda delusione che Andrea diede al padre, a seguito degli scandali che hanno portato al suo ritiro dalla scena pubblica

Il principe Filippo deluso dal figlio Andrea: "Lo aveva avvertito sugli squallidi miliardari"

A un mese dalla scomparsa del principe Filippo, il rapporto che il duca di Edimburgo ebbe con i figli torna al centro delle cronache. Nella biografia sul duca "Prince Philip Revealed, A man of His Century", l'autrice Ingrid Seward cita uno dei figli, che diede al principe consorte profonde delusioni e continue preoccupazioni. Stiamo parlando del terzogenito di Filippo ed Elisabetta, Andrea di York. Figlio prediletto della Regina, il duca dovette fare i conti il carattere forte e tenace della sorella Anna e con un fratello maggiore designato come erede al trono d'Inghilterra.

Ma fin da piccolo il principe Andrea si dimostrò diverso dai suoi fratelli più grandi: una piccola peste da ragazzino, crescendo Andrea divenne un ragazzo sportivo, molto amato dalle donne (che lui ricambiava con felicità), ma con un temperamento non proprio "reale". Dopo una brillante carriera in marina e il naufragio del matrimonio con Sarah Ferguson, “Andy Randy” si fece sedurre dal mondo del jet-set internazionale, diventando il re di sfarzosi party, per finire sui rotocalchi di tutto il mondo. Questo fu un brutto colpo per il padre, il quale cercò per tutta la vita di aiutare la moglie a tenere la famiglia unita e fuori dagli scandali. Filippo vide la reputazione del proprio terzogenito disfarsi davanti ai suoi occhi, sebbene lo avesse avvertito. “Avrebbe potuto ascoltare suo padre”, si legge nel libro, “che lo avvertì del pericolo di essere usato da quelli che Filippo definì ‘squallidi milionari’ in cerca di un reale per elevare il proprio status sociale”.

Ma i consigli di Filippo furono vani e Andrea “si fece sedurre dai ricchi e potenti il cui unico interesse era il suo status di principe reale”. Uno di questi ricchi magnati senza scrupoli si chiamava Jeffrey Epstein, il milionario pedofilo che divenne intimo amico di Andrea, procurandogli danni tali da costringerlo ad abbandonare i suoi ruoli istituzionali. L’amicizia con Epstein e la dama nera dell'alta società Ghislaine Maxwell fu una tragedia per il principe Filippo e un grande dolore per Elisabetta, la quale perdonò sempre tutto al figlio prediletto, che a 60 anni aveva ricoperto la royal family di una macchia indelebile con le sue azioni scellerate. “Vedere la disfatta del figlio per colpa della sua stupidità, arroganza ed egoismo ricordò a Filippo perché spesso perdeva la pazienza con Andrea, dandogli dello scriteriato”, scrive la Seward nella biografia

Una donna, che afferma di essere una vittima del traffico di minorenni portato avanti da Epstein, aveva accusato il duca di aver aver avuto rapporti sessuali con lui quando aveva solo diciassette anni. L’entità delle accuse mosse al duca di York erano tali da rabbuiare l’ormai ultra novantenne Filippo. “La regina fece di tutto per non dispiacere il marito e tenerlo fuori dallo scandalo”, prosegue la Seward, “ma era difficile per qualsiasi padre starsene in disparte mentre la stampa fa a pezzi la tua famiglia anche da oltreoceano”. Prima il divorzio di Carlo e Diana, poi la separazione tra Andrea e Sarah e infine lo sgretolarsi dell’immagine di Andrea, portarono lo sconfortato Filippo ad affermare: “Tutto quello per cui ho lavorato per quarant’anni è andato in fumo”. Il principe Andrea si è ritirato dalla vita pubblica a novembre 2019, dopo le gravi accuse di Virginia Giuffre nei suoi confronti, e dell'infelice amicizia con Jeffrey Epstein e Ghislaine Maxwell.

Commenti