Bruxelles, blitz in tutto il Paese

Conclusa un'importante operazione della polizia a Auvelais. Sul luogo gli artificieri. Polvere sospetta in moschea

Bruxelles, blitz in tutto il Paese

Una vasta operazione antiterrorismo sarebbe stata compiuta questa mattina tra le 12 e le 13.30 a Auvelais, località vallone tra Charleroi e Namur, in Belgio. Secondo quanto riportano i media L’Avenir, DH e La Libre Belgique, un tratto dell’autostrada E42 nei pressi di Auvelais sarebbe stato chiuso.

L'intervento della polizia è "in collegamento con il rischio di attentati in Belgio" ed è stato effettuato "un assalto" delle forze dell’ordine ad un obiettivo non ancora specificato. Secondo il quotidiano L’Avenir sul posto erano presenti pure gli artificieri.

Come ha annunciato la Procura di Bruxelles, oggi è stato rilasciato il giovane di 20 anni, originario di Vilvoorde, il sobborgo fiammingo di Bruxelles "ad alta densità di giovani radicalizzati", che domenica scorsa si è volontariamente lanciato in auto contro le forze di polizia durante un raid a Molenbeek.

La polizia aveva aperto il fuoco e l’uomo, ferito ad un braccio, era stato fermato per "ribellione armata" e trasportato in ospedale.

La più antica moschea di Bruxelles è stata evacuata in seguito al ritrovamento di diverse lettere contenenti una sospetta "polvere bianca", che ha fatto scattare l’allarme antrace. Lo ha riferito un portavoce dei pompieri, citato dal quotidiano La Libre Belgique. Il luogo di culto islamico, che si trova non lontano dal Parlamento europeo, è stato raggiunto dalle squadre di decontaminazione, insieme al laboratorio mobile per recuperare le lettere da analizzare e il dispositivo antrace è stato attivato. Le sette persone che si trovavano all’interno della moschea non presentano alcun sintomo ma sono state trasportate in ospedale. Solo nel pomeriggio si è scoperto che la polvere era semplicemente farina.

La procura federale ha comunicato che nessuna persona è stata fermata dopo l’operazione di polizia compiuta nella località di Auvelais.

In serata, l’organo di coordinamento e analisi della minaccia (Ocam) ha abbassato il livello di allerta per la regione di Bruxelles capitale da 4 a 3. Il massimo allarme era stato decretato nella notte tra venerdì e sabato scorsi per una minaccia "concreta ed imminente".

Commenti