Ex clochard americani ora contadini biologici: a Miami essere solidali è "naturale"

L'iniziativa della Camera di Commercio californiana che ha ridato una casa, un lavoro e la dignità a molti senzatetto, assunti in un ristorante agricolo

Tornare alla vita sociale attraverso un’iniziativa biologica: sembra uno spot, invece è quanto realmente accaduto a diecimila senzatetto americani che hanno recuperato una dimora, un lavoro e la propria dignità grazie alla generosità della Camera di Commercio di Miami.

E da circa vent’anni che i funzionari dell’ente pubblico californiano si occupano di chi ha perso tutto e in questo arco di tempo hanno compiuto delle vere e proprie imprese di altruismo, migliorando la quotidianità di tantissimi ex clochard, alcuni dei quali alloggiati presso una vecchia base militare distrutta dall’uragano Andrew nell’agosto 1992 e restaurata sottoforma di azienda agricola.

Qui gli ospiti, per lo più esodati o famiglie con gravi problemi economici, coltivano i campi portando avanti la gestione di un ristorante all’aperto che fa specialità bio come hamburger di melanzane e insalate di lenticchie. Prodotti che vengono messi anche in vendita nei mercati delle campagne locali. Questa comunità sostenibile è in grande espansione e oltreoceano viene vista come un esempio di solidarietà nei confronti di coloro che possono dare ancora un senso alle proprie giornate tramite un mestiere manuale e, in tal caso, anche salutare. Peccato che nel nostro Paese non esistano progetti del genere dedicati agli italiani in difficoltà, ma ci si preoccupi soprattutto degli ultimi arrivati dal confine...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

VittorioMar

Gio, 01/10/2015 - 18:23

..valida iniziativa ..da imitare..

vince50

Gio, 01/10/2015 - 18:28

Lo affermo da una vita,però bisogna soffrire ancora un po prima di capirlo.I posti lavoro del boom economico non ci saranno mai più,a causa della saturazione di ogni cosa e l'automazione.Quindi!!!!!in molti dovranno tornare alla sana agricoltura,rivista e corretta ma li bisogna arrivare.I duri lo capiranno quando i mantenimenti a sbafo finiranno,allora fare rapine oppure piantare di tutto all'aria aperta.