Fanno a pezzi la madre per un rito satanico: arrestati tre fratelli

Ad Andabamba, un villaggio montano nel nord del Perù, tre fratelli sono stati arresti con la pesante accusa di aver fatto a pezzi l’anziana madre per compiere un rito satanico. La mente del gruppo sarebbe stata la più giovane che afferma di aver compiuto l’omicidio dopo un sogno

Fanno a pezzi la madre per un rito satanico: arrestati tre fratelli

Quando gli agenti sono entrati nell'appartamento ad Andabamba, località montana nel nord del Perù, per la povera Teodora Quispe Ccayllahua, 75 anni, non c'era già più nulla da fare: l'anziana, infatti, era stata barbaramente massacrata durante un rito satanico ed il suo corpo, orribilmente straziato, giaceva in un lago di sangue.

Ad orrore si è aggiunto orrore in quanto i suoi carnefici risultano essere i tre figli Aurelia Quispe, Percy Quispe e Marcelina Suane che l'hanno uccisa dopo averle strappato gli occhi e tagliato l'intestino.

I media locali riferiscono che i fratelli hanno subito confessato l'omicidio e, per questo, sono già stati arrestati ed ora rischiano l’ergastolo.

Secondo le prime ricostruzioni delle autorità, i 3 hanno pianificato il delitto nella notte di sabato 14 luglio nell’ambito di una sorta di rituale di guarigione in cui una persona cara doveva essere sacrificata al diavolo.

In una intervista rilasciata ad un canale televisivo il commissario della polizia Julio Torreblanca ha affermato che durante la cerimonia una delle sorelle “ha strappato gli occhi dell’anziana” e poi “ha tagliato con un coltello alcuni organi interni”.

Alcune parti del corpo sarebbero state gettate in uno stagno vicino mentre nell’aria riecheggiavano invocazioni demoniache.

Secondo quanto riferito dalle forze di sicurezza era Aurelia, la più giovane dei tre, la mente della banda. Lei stessa ha ammesso di aver convinto i suoi fratelli a compiere il sacrificio umano dopo avere fatto "uno strano sogno, in cui ho sentito che ero stata scelta”.

Subito dopo l’arresto la ragazza ha proferito altre frasi a dir poco deliranti: "Il Maestro dell'Oscurità me l’ha ordinato, il Re dei demoni è già con noi, noi siamo più numerosi e ogni giorno diventeremo più grandi".

La gente del posto conferma la presenza di sette sataniche nelle aree più remote della provincia di Santa Cruz le quali compiono questi barbari riti per propiziarsi, secondo le loro credenze, cure miracolose, salute, successo e guadagni finanziari.

Commenti