Germania, arrestato "il peggior reclutatore dell'Isis"

Germania, arrestato "il peggior reclutatore dell'Isis"

Che la Germania sia nel mirino dell'Isis è ormai cosa nota, dopo la serie di attentati della scorsa estate. E come dimostrano gli arresti di questa mattina.

Cinque persone sono finite in manette perché sospettate di essere reclutatori di terroristi. Tra gli arrestati c'è anche l'iracheno Ahmad Abdulaziz Abdullah A., 32 anni, alias Abu Walaa, considerato una figura chiave dell'islamismo in Germania e "il peggiore" tra i reclutatore. È stato spesso chiamato "il predicatore senza volto".

Fermati anche il turco Hasan C., 50 anni, il serbo tedesco Boban S., 36, il tedesco Mahmoud O, 27, e il camerunese Ahmed F.Y, 26. I cinque formavano una cellula salafita guidata propio da Abu Walaa. La procura li ha seguiti per circa un anno mentre facevano un lavoro di reclutamento di giovani nel nord e nella parte occidentale della Germania per consegnarli all'Isis. Il gruppo appoggiava finanziariamente e logisticamente i giovani reclutati che poi spediva in Siria e Iraq perché si unissero all'Isis.

La cellula sembrava molto organizzata: Hasan C. e Boban S. indottrinavano le giovani reclute e insegnavano loro l'arabo; Abu Wallaa autorizzava i viaggi della cui logistica concreta si occupavano Mahmoud O. e Ahmed F.Y.. L'inchiesta si è irrobustita a fine giugno, quando si è capito che dopo i seminari organizzati "Abu Walaa" in una moschea a Hildesheim si moltiplicavano i viaggi verso Siria e Iraq. secondo il Suddeutsche Zeitung, per gli arresti è stata determinante la testimonianza di un giovane identificato semplicemente come Anil O, tornato dalla Siria "pentito". Secondo Alil O, Abu Walaa è il numero 1 dell'Isis in Germania.

Commenti