Siria, Parigi e Berlino a Erdogan: "Non vendiamo più armi alla Turchia"

La Germania, insieme a Olanda e Norvegia, ha annunciato il provvedimento come ritorsione contro Erdogan

La Germania e la Francia hanno annunciato che sospenderà l'export di armi verso la Turchia come ritorsione per l'operazione militare iniziata da Recep Tayyip Erdogan nel nord della Siria. Anche l'Italia è decisa a fare la propria parte contro Ankara. "Basta vendita delle armi dall'Europa alla Turchia", ha annunciato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Che, durante la festa del Movimento 5 Stelle a Napoli, ha annunciato che lo chiederà ufficialmente dopo domani al Consiglio europeo.

I primi Paesi a muoversi sono stati i Paesi Bassi, la Norvegia e la Finlandia. La Svezia, invece, ha chiesto che l'Unione europea imponga un embargo comune di tutti gli Stati europei nella riunione dei ministri degli Esteri. Oggi si è schierata anche la Germania che con il ministro degli Esteri, Heiko Maas, che, secondo quanto riportato dalla Bild am Sonntag, "non rilascerà alcun nuovo permesso per armamenti che possano essere usati da Ankara in Siria". Anche i ministeri francesi della Difesa e degli Esteri hanno comunicato la decisione di "sospendere tutti i piani di esportazione in Turchia di materiale bellico che potrebbe essere utilizzato nell'offensiva in Turchia". "Questa decisione ha effetto immediato", hanno affermato i due dipartimenti in una dichiarazione congiunta.

Il consiglio Affari esteri dell'Unione europea, che si riunirà lunedì a Lussemburgo, offrirà l'opportunità di coordinare un approccio europeo in questa direzione. Oggi Di Maio ha, infatti, fatto sapere che in quell'occasione chiederà che l'Unione europea blocchi la vendita di armi alla Turchia. "La Turchia sta facendo un'azione unilaterale nei confronti della Siria", ha denunciato il ministro degli Esteri spiegando che la richiesta sarà avanzata di comune accordo "con tutti i paesi europei". "Un paese che non considera la diplomazia e la pace come valore fondante - ha continuato - per noi non può avere armi da nessun paese europeo".

Le notizie, che arrivano oggi dalla Francia e dalla Germania, sono particolarmente importanti alla luce di quanto espresso in questi giorni dagli Stati europei ma che non va sopravvalutato. Angela Merkel, come trapelato ieri da fonti di Berlino, non ha intenzione di applicare una linea estremamente dura nei confronti di Ankara, dal momento che i milioni di cittadini di origine turca rappresentano un fattore fondamentale al apri del pericolo di un fiume di rifugiati già minacciato da Erdogan.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ilcapitano1954

Sab, 12/10/2019 - 17:34

Niente più armi a Erdogan con l'invio diretto, ma è possibile, se le armi passano attraverso un altro stato per raggiungere la Turchia

agosvac

Sab, 12/10/2019 - 17:39

Non sarà certamente l'UE tedesca a poter "fermare" Erdogan. Forse ci riusciranno Putin, la Cina e l'Iran. Per adesso Erdogan ha già fatto il disastro di bombardare obiettivi sensibili degli USA. Magari anche Trump si potrebbe "incacchiare".

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 12/10/2019 - 21:17

Colpita una base USA in Siria da part dei bombardieri di Ankara. Più probabile che i turchi hanno fatto finta di avere sbagliato;si rischia di scatenare un conflitto globale.

Ritratto di PESCE2016

PESCE2016

Sab, 12/10/2019 - 21:31

Kurdistan in Iraq che fine ha fatto? Il Fronte Democratico Siriano e'stato etichettato da Damasco come rinbegati e traditori al servizio dell'USA. Hanno tradito anche il loro popolo

anna.53

Sab, 12/10/2019 - 21:33

Nel corso del 2018 la Turchia, ha acquistato da Berlino armi per 240 milioni di euro; ne acquista pure dall'Italia e da altri paesi..... Troppo tardi accorgersi ora del pericolo , che errore accordarsi con un individuo così pericoloso. Povera Siria e povero popolo siriano, già decine di migliaia di persone in due giorni hanno dovuto abbandonare le loro case.

cgf

Sab, 12/10/2019 - 21:36

Sulla faglia Nord Anatolica in prossimità di Istanbul un grosso terremoto come quello della prima decade del 1500, magnitudo intorno ad otto, è atteso per il XXI secolo, siamo già ad un quinto di quel secolo.

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Sab, 12/10/2019 - 21:36

Vi dico quello che farei ad Erdogan: lo legherei nudo a un palo e lo farei frustare a sangue da due bellissime donne bionde e alte scandinave, umiliandolo in pubblico. Poi verrei io con un bel piccone e gli spaccherei quella testa di cxxxo che si ritrova fino a ridurla in macerie. Poi getterei il suo corpo putrido nel water e tirerei la catenella. Lo odio a morte quel pezzo di mxxxa di Erdogan tanto quanto odio Angela Merkel e Martin Schulz.

Ritratto di faman

faman

Sab, 12/10/2019 - 22:39

OdioITedeschi-Sab, 12/10/2019 - 21:36: lei è veramente una persona simpatica e gentile, ci terrei alla sua amicizia.

cir

Sab, 12/10/2019 - 22:50

OdioITedeschi Sab, 12/10/2019 - 21:36 bravo , nel frattempo io tengo accupata tua sorella , e non la lascio a bocca asciutta.

Abit

Sab, 12/10/2019 - 22:58

Le comprerà in Cina! Comunque è sulla buona strada per ricevere una pallottola in fronte!

Ritratto di RedNet

RedNet

Sab, 12/10/2019 - 23:04

Bravi così la vendita va tutta alla Cina ma la feccia viene tutta in Europa ,e L’Italia è la prima nazione a leccare anche il C. E in questo modo la via della seta avrà anche più supporto.

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 12/10/2019 - 23:09

i geni che pilotano la ue, angela adolf merkel in testa, gli hanno dato 6 miliardi a questo pazzo, che ovviamente se li è messi in tasca e che continua a tenerci comunque in scacco e a fare cio' che gli pare.

Ritratto di HARIES

HARIES

Sab, 12/10/2019 - 23:51

Allora questa è la dimostrazione che Germania, Francia, Olanda e Norvegia sono complici della guerra che la Turchia sta facendo in Siria. Quelle 4 nazioni hanno fornito tante di quelle armi alla Turchia che ora si stanno rivelando fatali. E un'altra nazione che fa buon viso e cattivo gioco è stata ed è sempre l'Italia. Adesso che c'è M5S al potere, costoro dovrebbero ricordarsi che sono dei pacifisti, quindi bando alle fabbriche di armi!

mozzafiato

Sab, 12/10/2019 - 23:55

Mammina mia santissima ! E come fara' Erdogan A FARE QUELLO CHE HA GIA' FATTO SENA LE MICIDIALI ARMI DELLA UE ? Ogni volta che questa tragicomica UE di invertebrati ed eunuchi insipienti, redige proclami minacciosi contro qualcuno, IL MONDO INTERO VIENE COLTO DA IRREFRENABILE TERRORE ! Tutti se la fanno sotto pensando alle feroci armate europee al comando di boldrini, saviano, lerner, lilly gruber e fiano,oltre che vauro, pecoraro Scanio, lussuria, la bonino, ma anche di maio, fico e soprattutto il kapò di stato maggiore gen. CAMALECONTE che muovono all'assalto al grido di STALIN LO VUOLE ! Tremate turchi ! Dove passano loro, non crescera' mai più erba !

patrenius

Dom, 13/10/2019 - 07:10

Merkel e Macron useranno le maniere forti con Erdogan: "Birichino, guai a te!!"

Ritratto di Idiris

Idiris

Dom, 13/10/2019 - 09:07

Erdogan difende il suo paese e la Russia di Putin è contentissima a vendere le armi al sultano. Ma se le Europa vuole importaregli immigrati siriani pasta chiederlo!

buonaparte

Dom, 13/10/2019 - 11:27

ma i turchi ne hanno già abbastanza di armi. non hanno bisogno di altre.. invece non bisogna piu fornirgli l'assistenza tecnica soprattutto elettronica come fece la germania con saddam che di nascosto mando i suoi tecnici come privati a fargli funzionare gli scud ed altre armi con molta elettronica , ma nessuno disse nulla.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Dom, 13/10/2019 - 13:33

La Germania "non rilascerà alcun nuovo permesso per armamenti che possano essere usati da Ankara"... "in Siria“... Non bisogna più vendete armi alla Turchia.... Punto! Alla Russia son state messe le sanzioni... metterle anche alla Turchia e mettere pure dazi per i loro prodotti. Quando l'economia turca sarà in ginocchio e i cittadini saranno esasperati e alla fame, ci penseranno loro, se sono intelligenti, a punire il loro SULTANO!!!

Ritratto di HARIES

HARIES

Dom, 13/10/2019 - 13:34

Aggiungo una nota. Anche Di Maio, tra ieri e oggi ha annunciato in TV che esorterà la UE a non vendere più armi alla Turchia. E agli altri paesi NO??? Mi sembra che la nostra Italia ha dei grossi contratti di vendita di F35 all'Arabia Saudita... per esempio!