Global Health Forum, i 5 suggerimenti di Xi per tutelare la salute degli esseri umani

In occasione del Global Health Forum il presidente cinese ha condiviso alcuni suggerimenti per promuovere una comunità umana della salute e salvaguardare il futuro dell'umanità

Global Health Forum, i 5 suggerimenti di Xi per tutelare la salute degli esseri umani

Il capo di Stato cinese Xi Jinping è stato invitato a partecipare al Global Health Summit in collegamento video da Beijing. Nel corso dell’evento ha pronunciato un importante discorso intitolato "lavorare insieme per costruire una comunità umana della salute".

Innanzitutto Xi Jinping ha sottolineato che il primo compito della comunità internazionale è superare l'epidemia e ripristinare il più presto possibile la crescita economica. I membri del G20 dovrebbero quindi assumersi le proprie responsabilità nella cooperazione globale contro il Covid-19 e sforzarsi a migliorare la loro capacità e livello di risposta nell’affrontare le gravi emergenze sanitarie.

I 5 suggerimenti di Xi

A questo proposito, Xi Jinping ha presentato cinque suggerimenti. In primo luogo, è necessario persistere nel mettere al primo posto il popolo e la vita umana. La lotta contro il Covid-19 è per il bene del popolo e per questo dovremmo contare sul popolo; dovremmo assumerci una grande responsabilità politica e insieme avere coraggio per affrontare cose straordinarie con azioni straordinarie. Dobbiamo, in pratica, rispettare il valore e la dignità della vita di tutti, così da garantire che la vita delle persone sia salvaguardata e che l'ordine sociale non venga alterato.

In secondo luogo, bisogna attenersi all'attuazione scientifica delle politiche e coordinare una risposta sistematica. I membri del G20 dovrebbero adottare politiche macroeconomiche responsabili, mantenere il funzionamento sicuro e regolare delle catene industriali globali e delle catene di approvvigionamento e continuare a sostenere i paesi in via di sviluppo, soprattutto i paesi vulnerabili con grandi difficoltà.

Tra cooperazione sanitaria e collaborazione

In terzo luogo, dovremmo continuare a lavorare insieme e sostenere l'unità e la cooperazione. Dobbiamo sostenere il concetto di comunità umana della salute e opporci risolutamente a tutti i tipi di tentativi di politicizzare, etichettare e stigmatizzare.

Come quarto punto, dobbiamo essere giusti e ragionevoli e colmare il "divario nell’immunizzazione". Dobbiamo abbandonare il "nazionalismo del vaccino", risolvere il problema della capacità di produzione e distribuzione del vaccino e ampliandone la diffusione nei paesi in via di sviluppo e rendendo questi farmaci più accessibili. L'Organizzazione Mondiale della Sanità dovrebbe accelerare la promozione del “piano d'attuazione per il vaccino anti-Covid”.

Da ultimo, bisogna continuare a trattare sia i sintomi che le cause profonde, e migliorare il sistema di governance. È necessario rafforzare e dare pieno gioco al ruolo delle Nazioni Unite e dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, rispettare il principio della consultazione comune, della costruzione e della condivisione per meglio riflettere le richieste ragionevoli dei paesi in via di sviluppo.

Il sostegno della Cina al mondo intero contro l’epidemia

Per continuare a sostenere l'unità globale contro l'epidemia, Xi Jinping ha annunciato quanto segue:

La Cina fornirà un altro aiuto internazionale per 3 miliardi di dollari nei prossimi tre anni a sostegno dei paesi in via di sviluppo nella lotta contro l'epidemia e nel ripristino dello sviluppo economico e sociale. Nel frattempo la nazione cinese ha fornito 300 milioni di dosi di vaccino al mondo e farà del suo meglio per fornirne di più.

La Cina sostiene inoltre il trasferimento tecnologico delle imprese nazionali di vaccini e la produzione cooperativa di questi farmaci verso i paesi in via di sviluppo e ha annunciato il suo sostegno all'esenzione dei diritti di proprietà intellettuale per il vaccino anti-Covid e sostiene anche le rapide decisioni di organizzazioni internazionali come l'Organizzazione Mondiale del Commercio.

La Cina, infine, propone di istituire un forum internazionale sulla cooperazione in materia di vaccini, in cui paesi, imprese e parti interessate alla produzione e allo sviluppo di vaccini collaborino per discutere come promuovere una distribuzione equa e ragionevole dei vaccini in tutto il mondo. Xi Jinping ha quindi sottolineato la necessità di lavorare insieme alla promozione congiunta di una comunità umana della salute e di salvaguardare il futuro della salute degli esseri umani.