I cani le leccano il braccio: i medici le amputano mani e piedi

La donna, residente nello Stato dell’Ohio, ha contratto una grave infezione provocata dal capnocytophaga, un batterio che si trova comunemente nella saliva dei cani e dei gatti

I cani le leccano il braccio: i medici le amputano mani e piedi

Era lo scorso 10 maggio quando Marie Trainer, una parrucchiera residente nello Stato dell’Ohio, tornata a casa da una piacevole vacanza trascorsa con suo marito ha trovato come di consuetudine i suoi due amati cani ad aspettarla. I dolci animali, alla vista della loro padrona, sono impazziti di gioia e, forse per recuperare il tempo perso, hanno sommerso la donna di tenere coccole e leccate. Gesti semplici e di puro affetto che, però, sono costati davvero caro all’ignara signora.

Il giorno dopo, infatti, Marie ha iniziato ad accusare sintomi simil-influenzali, tra cui nausea e vomito. La situazione, con il passare delle ore, è peggiorata sempre più fino a quando la donna è caduta in uno stato di incoscienza. A quel punto, suo marito Matthew, spaventato nel vedere la consorte in quelle condizioni, ha condotto la moglie di corsa al pronto soccorso.

La paziente, ormai in gravi condizioni, è stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Aultman. I medici, dopo accurati accertamenti, hanno scoperto la causa del malessere della donna. Marie aveva contratto la setticemia, una risposta immunitaria dell’organismo alle infezioni.

Il quadro clinico è andato via via peggiorando sempre più. Per salvarle la vita, i medici sono stati costretti ad amputarle mani e piedi. "Se non avessimo proceduto con le amputazioni, sarebbe morta. E in fretta", ha riferito alla Fox la figliastra Marie Gina Premier, un'infermiera praticante dell’ospedale. "Non c'era niente che potessero fare”.

Marie è stata in coma per 10 giorni e ha dovuto sottoporsi ad otto delicati interventi chirurgici ma ora è viva. "È stato molto difficile scoprire quando me l'hanno detto per la prima volta. Mi hanno dovuto rimuovere le gambe e le braccia", ha detto tra le lacrime la donna.

I medici ipotizzano che la drammatica vicenda ha avuto inizio quando uno dei cani ha prima graffiato la padrona e poi ha leccato la ferita. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention, la causa dell'infezione è stata un capnocytophaga, un batterio che si trova comunemente nella saliva dei cani e dei gatti. Il microrganismo provoca grossi coaguli di sangue che limitano il flusso sanguigno intorno al corpo, portando alla necrosi e alla cancrena.

"L’infezione può essere trasmessa attraverso un morso, o talvolta solo col contatto con la saliva, ha dichiarato l'esperta di malattie infettive, la dott.ssa Margaret Kobe. Una reazione così estrema, però, è piuttosto rara. "Ha quella capacità di indurre il tuo sistema immunitario a fare cose orribili", dice Kobe, ma “di solito non è così”.

Nonostante il dramma vissuto, la coppia non ha alcuna intenzione di allontanare i cani, Marie e Matthew sono consapevoli che si è trattato solo di una terribile fatalità.

Autore

Commenti

Caricamento...